shinystat spazio napoli calcio news LE PAGELLE Fernandez da dimenticare, centrocampo smarrito

LE PAGELLE Fernandez da dimenticare, centrocampo smarrito


ROSATI 5 Un gran bel disastro con Fernandez in occasione della rete che sblocca il risultato in favore del Psv e qualche altro intervento risolutivo sempre e solo di piede. Troppe incertezze per un portiere che dovrebbe mettersi in luce almeno in Europa League.

FERNANDEZ 4 In serata più che negativa è il peggiore del suo reparto, collezionando una serie di svarioni che costano cari al Napoli. Nervoso e disattento, rischia anche il cartellino rosso salvato solo dal direttore di gara.

CANNAVARO 5,5 Cerca di prendere per mano una difesa che fa acqua da tutte le parti e non è coadiuvata dal centrocampo e ci mette una pezza dove può con lanci lunghi e ripartenze.

ARONICA 4,5 Fa di tutto per salvare la sfera che lentamente si insacca in porta in occasione della prima rete olandese e d ha qualche colpa anche sulle altre reti, in ugual misura però, di quelle degli altri compagni.

MESTO 5 Sulla fascia destra cerca di pennellare qualche buon cross che puntualmente è fuori misura o poco preciso. Ha grinta e carattere ma spesso è tutto fumo e niente arrosto.

DZEMAILI 5 Primo tempo piuttosto anonimo, cerca la soluzione dalla distanza non aiutando i compagni in fase di copertura. Nella ripresa ragiona di più sulla mediana ma ormai il risultato è compromesso.

DONADEL 5 Non ancora il giocatore che ci si aspetta di vedere in una serata negativa per tutti ma le motivazioni almeno c’erano.

EL KADDOURI 5 Leggermente più presente rispetto alla scorsa gara di Europa League ma il giovane neoacquisto partenopeo non ha ancora convinto.  45′ CAVANI 5,5 E’ l’unico insieme a Pandev a battagliare su ogni pallone ed a voler davvero cambiare le sorti di una partita stregata anche se, ormai, è troppo tardi.

DOSSENA 4,5 E’ fuori forma ed ormai è cosa risaputa. E’ lento, macchinoso e non riesce quasi mai a servire i compagni sulla scorribanda mancina, dove spesso perde palla a favore degli avversari. 71′ ZUNIGA 5 Il suo apporto non è incisivo come vorrebbe Mazzarri anche se buttato nella mischia forse troppo tardi.

INSIGNE 5 L’attaccante viene servito pochissimo dai compagni, lasciandosi andare a qualche cross o percussione al limite dell’area di rigore. Fa poco e si impegna per cambiare il volto alla gara pur non riuscendoci, ma non è colpa sua. 63′ PANDEV 5,5 Dona movimento e fantasia alla manovra azzurra ma da solo insieme a Cavani, non può fare molto.

VARGAS 4,5 Ancora una bocciatura per il partenopeo che torna ad essere quel giocatore di inizio stagione, insicuro, lento e dalle poche idee. La ripresa è ancor più da dimenticare, adeguandosi ad uno standard giornaliero davvero basso.

MAZZARRI SV Le forze di cui dispone sono quelle che ormai conosciamo, dividendo la rosa tra titolari e seconde linee. Paga l’ingenuità di aver schierato una squadra poco convincente contro un’avversaria che non aveva nulla da perdere ed ha giustamente giocato la partita della vita. La domanda da porsi però, è solo una: quanto il Napoli tiene davvero a questa Europa League? Ai posteri l’ardua sentenza.

Alessia Bartiromo

RIPRODUZIONE RISERVATA