Napoli, Pandev merita la riconferma

Napoli, Pandev merita la riconferma

A Fuorigrotta ripiomba il silenzio. Il San Paolo "va in vacanza".

Dopo tanti sussulti, tremori e grida di gioia mischiate a lacrime di diperazione, il "teatro" partenopeo, arena delle epiche imprese dei gladiatori azzurri, chiude i battenti per qualche mese, piombando in un raro silenzio, dopo i trambusti di un'intera stagione.

Non ci saranno clacson che suoneranno all'impazzata, improvvisando una qualche melodia a volte orecchiabile. Non ci saranno urla di tutti quei bambini, che per la prima di tante, troppe volte, siederanno in quel "partenone" di amore e passione. Non ci saranno le migliaia di tifosi, che incuranti del traffico e anche delle regole basilari dell'educazione civica, invaderanno le strade per raggiungere quanto prima quel "San Paolo" in ferro e cemento, intonando, per riscaldare l'ugola, i mille cori che farànno da colonna sonora agli undici eroi della serata.

Però i ricordi e le emozioni regalate dal Napoli ai suoi tifosi, non andranno in vacanza, restano impresse nel cuore, nella testa , nell'anima.

Nemmeno il calcio va in vacanza. Si riapre il mercato, che vede "all'asta" i migliori di quest'anno, giocatori e allenatori che si sono contraddistinti per bravura, capacità tecniche -tattiche e per tanti ...tanti punti e trofei conquistati.

E anche Napoli può vantare i suoi campioni che fanno invidia ai migliori club europei.

Però, tra tutto questo trambusto scatenato dai questi "grandi nomi" messi a tavolino, non si è parlato di chi a Napoli vuole restare, di chi crede nel progetto e crede di poter ancora contribuire alla crescita di una squadra in piena ascesa: Goran Pandev.

In punta di piedi, senza arroganza e superbia, lui ex stella interista, è riuscito a farsi amare da un'intera tifoseria. Le sue giocate con la palla attaccata al piede, i suoi colpi di classe, la sua fantasia di gioco, la fredezza sotto   porta e quella tecnica ad alti livelli, ha sbalordito i sostenitori azzurri. Ha conquistao sul campo la ficucia del tecnico, e si è assicurato l'amore dei tifosi a suon di goal.

Lo stesso , che l'anno scorso, appena ufficializzato il trasferimento alla città di Partenope, non aveva celato la sua contrarietà e riluttanza verso un "cambio di base" che non gradiva. E oggi non può fare a meno di gridare: "Voglio restare a Napoli".

" Galeotti"  di questo amore sbocciato all'improvviso,saranno stati il sole, il mare, l'atmosfera, le canzoni, il cibo,  l'amore dei tifosi, l'armonia dello spoiatoio, e la magia di una terra "divinizzata".

Il macedone, meriterebbe almeno un'altro anno di permanenza a Napoli.

Chi dichiara amore per questa terra, merita di indossare  la maglia azzurra. Merita di essere amato da questo popolo.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram