Conferenza stampa, Mazzarri: "Partita importante, ma l'esito non cambierà gli scenari futuri". Maggio: "Siamo carichi e daremo il massimo"

Conferenza stampa, Mazzarri:

Si è conclusa da poco la conferenza stampa di Walter Mazzarri e Christian Maggio tenutasi allo stadio Olimpico. Entrambi, prima di iniziare a parlare di calcio, hanno espresso il loro dispiacere e la loro solidarietà per quanto avvenuto a Brindisi. Ecco quanto dichiarato sulla gara di domani.

Mazzarri:  "Non ho bisogno di preparare psicologicamente i miei ragazzi, già conoscono l'importanza di questa partita. La Juventus è favorita, ha fatto un gran lavoro sia sul mercato che sul campo, ma voglio che i miei calciatori siano adrenalinici e non tesi. Il modulo non è un problema, la Juventus contro di noi si è adeguata al nostro stile di gioco cambiando il prorpio schieramento. Questo fa  capire che tatticamente abbiamo fatto grandi cose in questi due anni e mezzo".

Maggio: "E' incredibile giocare questa gara per noi, per i tifosi e per la società. Siamo carichi, dobbiamo stare tranquilli, fare il nostro gioco e portare a casa il risultato. Nell'ultima gara di campionato contro la Juventus abbiamo messo in campo poca intensità ed abbiamo perso in malo modo. Loro partono favoriti, li rispettiamo molto ma dobbiamo giocarci le nostre carte".

Mazzarri: "I ragazzi faranno di tutto per vincere. La Juventus ha calciatori più esperti ed abituati a vincere, per noi sarebbe un grande evento. E' la mia seconda finale da allenatore: la prima l'ho persa in malo modo e ci sono rimasto male. Ora invece la vivo più serenamente, è già un motivo di orgoglio essere arrivati fin qui. Senza Champions avremmo conquistato almeno 13 punti in più in campionato, resta una stagione straordinaria a prescindere dal risultato di domani".

Maggio: "Il mio ruolo è difficile, devi stare attento sia alla fase offensiva che difensiva ed essere al massimo della condizione fisic. Credo di essere cresciuto tanto negli ultimi anni. Il mio obiettivo è continuare su questa strada, spero di aver ripagato la fiducia di chi ha creduto in me e spero di restare a Napoli il più tempo possibile".

Mazzarri: "Lavezzi? Si è allenato benissimo, dando il massimo. E' in gran forma. Per la società la finale non è un punto di partenza nè di arrivo, non cambia gli scenari futuri. E' solo la conclusione di uno splendido triennio. Del Piero? Un campione sia in campo che fuori,  è fondamentale anche nel dare fiducia ai propri compagni".

Ultima battuta sulla formazione: "A centrocampo ho scelte obbligate, non farò stravolgimenti".

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram