shinystat spazio napoli calcio news Moggi: "Il Napoli avrebbe potuto lottare per lo scudetto, Mazzarri ha sbagliato troppo"

Moggi: “Il Napoli avrebbe potuto lottare per lo scudetto, Mazzarri ha sbagliato troppo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Luciano Moggi, ex direttore generale di Napoli e Juventus, è intervenuto sulle frequenze di Radio Crc nel programma “Si gonfia la rete” per parlare della stagione fin qui vissuta dal club di De Laurentiis e sull’importanza della gara di questa sera contro il Chievo Verona. Ecco quanto affermato: “Quella di stasera per il Napoli sarà una partita particolare, poichè il Chievo riesce sempre a mettere in difficoltà gli azzurri. E’ un match che va affrontato con molta attenzione”.

Sulla stagione del Napoli: “La priorità doveva essere il campionato, al di là del fatto che il Napoli in Champions contro il Chelsea può disputare una ottima prestazione, questa è fine a sé stessa. Il Napoli può qualificarsi in Champions League ma il campionato doveva essere la priorità anche perché quest’ultimo poteva dare al Napoli l’ingresso in Champions League ugualmente. L’allenatore azzurro probabilmente ha toppato in diverse occasioni. Il Napoli è una signora squadra, non ha niente di incredibile ma rispetto a tanti altri club ha qualcosa di migliore. Se fossi stato in Mazzarri avrei fatto più turn over in Champions e meno in campionato. A questo punto il Napoli deve giocarsi tutto, contro il Chelsea deve impegnarsi e cercare di vincere anche perché deve approfittare del momento buio della squadra inglese. Se il Napoli vincesse la Coppa Italia e arrivasse settimo in campionato sarebbe una stagione discreta. Il dramma è che il Napoli poteva competere per il titolo. Ritengo che il Napoli abbia fatto cose buone in questi anni, è ritornato in serie A, si è affacciato in Europa ma quest’anno la squadra azzurra poteva fare di più in campionato”.

Un augurio in conclusione alla squadra azzurra: “Faccio un in bocca la lupo al Napoli per stasera, non è impossibile vincere. La squadra azzurra non deve avere timore di affrontare il Chievo”.

Preferenze privacy