shinystat spazio napoli calcio news GdS Bigon: "Quante notti insonni per Vargas"

GdS Bigon: “Quante notti insonni per Vargas”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Per tre notti la scorsa settimana Riccardo Bigon ha dormito sul divano. “Finivo di lavorare alle 4 del mattino, mica potevo rischiando di svegliare mia moglie”. Colpa del fuso orario e della necessità di accelerare l’acquisto di Eduardo Vargas. Le prodezze del cileno, raggiunto ieri a Santiago dal medico del Napoli, De Nicola, per le visite mediche, hanno tenuto col fiato sospeso il direttore sportivo azzurro

Bigon, quanto è stato difficile strappare Vargas alla concorrenza?
Siamo arrivati prima di tutti sul giocatore. Lo seguiamo da più di un anno, anche se la trattativa è cominciata ad ottobre. Adire il vero, le sue ultime prestazioni, paradossalmente per noi non hanno rappresentato uno svantaggio perché si è scatenata una vera e propria asta. Per fortuna, sia il ragazzo che il club hanno mantenuto l’impegno che avevano con noi”.

Inter, Chelsea e Zenit: queste le squadre che lo volevano?
“C’era anche la Roma, ma più in generale Edu piaceva a tante squadre di alto livello. Averlo preso per noi è motivo di soddisfazione e di orgoglio”.

Secondo lei, cosa ha spinto Vargas verso Napoli?
“Siamo stati bravi ad intravedere le qualità del ragazzo in tempi non sospetti e poi a convincerlo nel venire da noi. Se Vargas ha scelto Napoli è anche perché la nostra società ha ormai acquisito una certa credibilità a livello internazionale”.

Vargas ha segnato 26 gol tra campionato e Coppa Sudamericana. L’impatto con il calcio italiano, però, non è mai facile. Cosa si aspetta da lui nell’immediato?
“Dobbiamo lasciarlo tranquillo e non mettergli fretta, anche se abbiamo fatto un investimento importante (circa 12 milioni di euro, da dividere tra Univ. de Chile, Cobreloa, Inter Renca e lo stesso giocatore ndr) su un ragazzo di 22 anni e dunque questo vuol dire che siamo convinti delle sue potenzialità”.

Cosa risponde a chi dice che Mazzarri non conosce Vargas?
E’ chiaro che l’allenatore non può avere un quadro completo di tutti i talenti che ci sono in giro per il mondo,male operazioni che facciamo partono sempre da lui che ci indica le caratteristiche dei giocatori da scegliere. E poi, talvolta siamo stati criticati proprio per il rapporto molto stretto che c’è tra me e lui…”.

Vargas sarà l’unico acquisto del Napoli sul mercato di gennaio?
Penso di sì. Non credo faremo altre operazioni, anche perché Britos e Donadel sono ormai a disposizione e con loro saremo competitivi in tutti i reparti”.

L’ultimo acquisto estivo, invece, è stato Pandev. Soddisfatto del suo rendimento?
“Finalmente sta bene fisicamente e con il Genoa lo ha dimostrato. Sapevamo che ci avrebbe dato una mano e stiamo avendo ragione”.

Con il macedone in queste condizioni, nonostante l’infortunio di Lavezzi, Bigon può dormire sonni tranquilli.

Fonte: Gazzetta dello Sport

CALCIOMERCATO NAPOLI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

NAPOLI CALCIO - ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy