shinystat spazio napoli calcio news CdS Napoli: siamo orgogliosi di questa impresa

CdS Napoli: siamo orgogliosi di questa impresa


Difficile. Molto difficile scegliere l’immagine più bella per introdurre la festa degli eroi. Dei leoni del Madrigal: canta Napoli. Canta a bordo del pullman che riporta la squadra da Capodichino al San Paolo, attraverso le ugole di Cannavaro (in napoletano, ovviamente) e Lavezzi (in lingua madre, certamente), e danza al ritmo di De Sanctis, snodato nel ballo quanto nei voli. E poi piange lacrime di gioia. Ecco, sì, partiamo da quelle gocce di felicità stillate sul prato: commosso il capitano nell’abbraccio finale, commosso Grava. «Che serata spettacolare. Da piangere?» , sibila il guerriero con il numero 2 sulle spalle. Clic. Istantanea della vittoria: sono loro i simboli della rinascita.

IL PIU’ FORTE – E allora, el jefe Cannavaro. Capo, capitano di un gruppo eccezionale che sognava una notte come quella di Vila-real sin da quando ha cominciato a vivere. E dunque a tifare Napoli: “Abbiamo disputato un girone da protagonisti”. E che girone è stato il suo: è brutto girare il coltello nella piaga, certo, ma Cannavaro è da Nazionale. Sul podio dei più forti difensori italiani. Il gruppo con City e company, dicevamo. “Difficilissimo ma per questo fonte di un orgoglio incredibile: con la qualificazione abbiamo compiuto un’impresa. E aver chiuso con più punti delle altre italiane è una soddisfazione immensa: finora abbiamo giocato una Champions da protagonisti”. La chiave? “Siamo rimasti uniti e concentrati fino alla fine, anche nelle difficoltà. Mazzarri? Beh, lui in panchina si stanca più di noi in campo: quando è stato espulso non ci siamo preoccupati più di tanto, perché Frustalupi porta anche fortuna!”. Cabarettista eccezionale. Non si smentisce mai.

 IL CANTANTE – Studia alla stessa scuola, di artisti prestati al calcio (si fa per dire, eh), anche l’uomo chiamato Lavezzi: voce degna di Julio Iglesias, piedi fatati, gambe esplosive. Canta felice come mai, il Pocho all’alba, nel tratto che dall’aeroporto porta alle rispettive case. Si esibisce in castigliano e lo fa in modo superbo. Applausi a scena aperta dei compagni. “Ci davano tutti per sfavoriti sulla carta, ma il calcio si fa sul campo: vuol dire che non eravamo inferiori al City”. Mancini lo voleva a tutti i costi, quest’estate: aveva ragione da vendere. “Alla fine del primo tempo ci siamo detti che avremmo dovuto giocare con più cattiveria e grinta. Da Napoli. E i gol sono venuti naturali”. Il suo profilo Twitter è inondato di messaggi: “Grazie dell’affetto, capitemi e scusatemi: non riesco a rispondere a tutti”. Perdonato, perdonato. Altroché. “Voglio ringraziare anche i miei compagni per l’umiltà e gli sforzi: la qualificazione ci dà fiducia, possiamo diventare una grande squadra”.

 IL BARBIERE – Grande, aggettivo che accompagna sempre e comunque anche Edinson Cavani. A secco al Madrigal, d’accordo, ma grande (appunto) Matador della partita con il City. Quella decisiva: “Siamo felicissimi, grazie a Dio abbiamo passato il turno: è stata dura, perché il Villarreal non ci ha fatto regali, ma alla fine è andata bene. Ora dobbiamo risalire anche in campionato e fare più punti possibile”. Poi, un passaggio sulla caviglia malandata: “Sta guarendo bene, va sempre meglio”. Celebra la vittoria anche Walter Gargano, attraverso il suo sito ufficiale, con un secco ed efficace: “Lo mejor està por venir”. Ovvero: il meglio deve ancora venire. Gli fa eco su Twitter un altro sudamericano, argentino, Fede Fernandez. “Grazie a tutti, il sogno continuaaaaaa”. Con una coda di “a” lunga così. E Hamsik, sul suo sito in slovacco, attacca così: “Bravo, bravo, bravissimo Napoli!”. In Italiano. Citando il Barbiere di Siviglia (per l’occasione di Vila-real). Da bravo tenore.

Fonte: Corriere dello Sport

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl