Aronica, l’agente: “Con Mazzarri si è consacrato ad altissimi livelli”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Salvatore Aronica, difensore centrale arrivato a Napoli nel 2008, nel mercato estivo sembrava vicinissimo a dover cambiare casacca con il Bologna interessato ad inserirlo nell’affare Britos. Il calciatore palermitano però decise di declinare l’offerta, convinto di potersi giocare anche in questa stagione le proprie carte con la maglia azzurra. La maggior parte degli addetti ai lavori era scettica sulla sua permanenza e sulle sue reali possibilità di impiego continuo nella difesa a tre partenopea (soprattutto dopo l’arrivo di Britos e Fernandez). L’infortunio del difensore uruguayano ha dato ad Aronica l’opportunità di giocare da titolare sin dalla prima gara stagionale ed anche in Champions League ha sorpreso tutti per costanza di rendimento e bravura nel marcare giocatori dal nome e dalle qualità impressionanti. Intervistato nella trasmissione “Si gonfia la rete” in onda su Radio CRC, il suo procuratore Alessandro Moggi ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Aronica non deve essere più considerato una sorpresa perché sono anni che dimostra di essere un ottimo difensore, con Mazzarri si è consacrato ad altissimi livelli. Il tecnico del Napoli è un po’ l’artefice del grande collettivo azzurro. Aronica però è un’altra scommessa vinta di Pierpaolo Marino. Mi sembra irreale chiedere a Bigon di dimettersi. Il Napoli in ogni calciomercato riesce sempre a fare un grandissimo lavoro in entrata ma soprattutto in uscita. La difficoltà di un direttore sportivo non risiede nel comprare giocatori anche perché quando si hanno soldi a disposizione è facile comprare, ma è difficile collocare i giocatori in esubero in altri club. Che mercato fare a gennaio? Non so che tipo di futuro possa avere il Napoli in Champions. Bisognerà capire se i rinforzi di gennaio saranno o meno a tempo determinato. Con il rientro di Britos credo che il reparto difensivo sia completo, a centrocampo ci si può arrangiare, probabilmente comprerei un attaccante. Inzaghi può fare cose importanti per una squadra, se dovesse venir meno Lucarelli, Pippo potrebbe dare un contributo importante”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI