Quel tesoretto dalle “grandi orecchie”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La magnifica serata di Champions, vissuta due giorni fa, è molto significativa per il futuro prossimo degli azzurri. Essa ha dimostrato la programmazione dell’ultimo quinquennio, alla pari di una grande multinazionale, è stata efficace ed efficente sotto il profilo dei costi-benifici, lasciando un ampio margine di miglioramento.

Proprio su questo punto bisogna battere fin quando il ferro è caldo. Dunque la filosofia della gestione De Laurentiis segua la scia “dell’investire per innovare”. Infatti, grazie ai proventi dalla partecipazione in Champions League, il Napoli ha a disposizione denaro da poter investire durante il mercato di gennaio. Un tesoretto che al momento, rivela “La Gazzetta dello Sport”, ammonta a circa 7 milioni di euro che, in caso di passaggio del turno, potrebbero arrivare a 10. Una cifra notevole per la prossima finestra di mercato. Rinforzare l’organico, in modo tale da ampliare le scelte di Mazzarri, è diventata l’obiettivo prioratiro. Se il Napoli passa agli ottavi in Champions, i titolarissimi devono essere 22.

Alessandro D’Auria

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI