Napoli – Lazio 0 – 0: le pagelle degli azzurri

Un Napoli versione double-face non riesce ad espugnare il fortino laziale. Buona prova dell’intero pacchetto difensivo ma i centrocampisti e gli attaccanti azzurri hanno praticamente regalato i primi 45 minuti ai biancocelesti. Vediamo nel dettaglio che voto hanno meritato gli undici partenopei:

De Sanctis 6: Il ” pirata Morgan” è stato letteralmente inoperoso nel corso dei 90 minuti. Da rammentare solo uno scontro di gioco con Campagnaro

Campaganaro 6.5: Domina con autorevolezza le controffensive di Cissè, Sculli e Lulic. La serata non è di quelle più difficili, ma quando deve ripartire la catena di destra con Maggio questa volta non è ben oleata. 

Cannavaro 7: Semplicemente il migliore in campo. Chiusure precisissime e due grandi discese palla al piede nel primo tempo. sempre sicuro e vigile sulle rare incursioni laziali

Aronica 6.5: Mai in difficoltà, sempre pragmatico e sbrigativo. E’ diventato indispensabile per Mazzarri e per Britos riguadagnare un posto da titolare sarà problematico

Maggio 6: Vive un periodo di forma straordinario ma stasera è troppo attento a guardarsi alle spalle e solo nel secondo tempo crea scompiglio nella retroguardia biancoceleste

Dzemaili 4.5: La partita (soprattutto il risultato) ha lasciato l’amaro in bocca ai supporters azzurri, ma il buon Blerim è la vera nota dolente. Nel primo tempo è un Re Mida al contrario: tutto ciò che tocca lo regala alla Lazio. Nel secondo tempo il suo approccio alla gara è migliore, ma Mazzarri lo sostituisce dopo pochi minuti. Dal minuto 57 Gargano 6.5: regala rapidità e aggressività alla mediana partenopea. Bentornato Walter

Inler 6: Lentamente sta tornando il Gokhan di Udine. Il secondo tempo ha dettato legge a centrocampo ed ha regalato ai sui compagni qualcuna delle sue aperture geometriche

Dossena 6: Inizio sparato per lui (come gli capita quasi sempre), poi cala alla distanza. Una prestazione comunque apprezzabile per il terzino di Lodi che ha spinto e coperto per 70 minuti. Dal minuto 67 Pandev 6.5: Barlumi del vecchio Goran. Finalmente positivo il suo approccio alla gara che fa ben sperare per il futuro

Hamsik 6.5: Svaria molto su tutto il fronte offensivo ma troppo spesso, durante i primi 45 minuti, si eclissa dal gioco. Durante la seconda frazione si è visto un Marek diverso, molto più simile al grande giocatore apprezzato da tutti

Lavezzi 6: Il solito giocoliere, ma quanti goal si è divorato nel secondo tempo?! E’ comunque la luce del Napoli, ma troppo spesso s’incaponisce in dribbling prolungati e inconcludenti. Mezzo voto in meno per lo scarso feeling con la porta 

Cavani 5.5: Un fantasma per 60 minuti. Tutti i tifosi napoletani si staranno domandando chi ha sostituito Edinson con questa brutta copia. Nell’ultima parte di gara però torna in sè e sfiora il goal di testa

 

Marco Soffitto