shinystat spazio napoli calcio news Campionato Primavera: Roma-Napoli 6-0. Troppa differenza tra gli azzurrini e i Campioni d'Italia

Campionato Primavera: Roma-Napoli 6-0. Troppa differenza tra gli azzurrini e i Campioni d’Italia


Sconfitta senza appello per il Napoli Primavera nella settima giornata di campionato. A casa degli attuali Campioni d’Italia della Roma arriva una sonora batosta per 6-0 che boccia in toto tutta la formazione azzurra, eccezion fatta per il portiere Crispino, autore di un’ottima prova che ha evitato l’ulteriore crescita di un passivo già imbarazzante.

Dalle prime battute iniziali si nota il netto divario qualitativo e tattico tra le due compagini. I giallorossi, esperti ed affiatati, macinano gioco e creano occasioni da gol a ripetizione. Il primo arriva dopo soli cinque minuti con una conclusione terrificante da fuori area di Viviani. Gli azzurrini provano a reagire affidandosi all’impostazione di Iuliano, ma il mancato sostegno dei compagni e le assenze pesanti di Dezi e Insigne pregiudicano sul nascere ogni tentativo di riscossa. La difesa partenopea sbanda paurosamente sulle folate di Caprari e Piscitella, e al 23′ arriva l’inevitabile raddoppio di Tallo, abile ad infilarsi nella statica retroguardia azzurra. Crispino si impegna per respingere le conclusioni di Politano, ma non può nulla nè al 34′ sulla punizione straordinaria di Viviani, nè al 37′ sul contropiede in scioltezza finalizzato ancora una volta da Tallo.

Nella ripresa Sormani effettua un triplo cambio (Signorelli, D’Andrea, Esposito) per stravolgere l’assetto e sperare che ci sia un moto d’orgoglio da parte dei suoi ragazzi. La sofferenza e la frustrazione continuano, l’assedio capitolino procede spedito e produce prima una conclusione alta di Piscitella e poi, al 61′, il 5-0 firmato dal neoentrato Leonardi, che nel vuoto della difesa azzurra ha tutto il tempo per stoppare, prendere la mira e concludere. La Roma, per nulla appagata, aggredisce ancora la fragile retroguardia del Napoli trovando in Crispino l’ultimo valido baluardo: prodigioso l’intervento sulla botta ravvicinata di Viviani al 70′. C’è spazio anche per il 6-0, realizzato da Piscitella all’81’ con un rasoterra che beffa uno stremato Crispino e mette fine all’incubo dei partenopei.

La Roma di Alberto De Rossi consolida il primato in classifica e dimostra di avere giocatori di categoria superiore. Il Napoli, acerbo e debole sotto l’aspetto mentale, dovrà leccarsi le ferite e preparare il riscatto già dal prossimo turno dove farà visita al Palermo.

 

Roma : Tassi; Sabelli (59′ Ceccarelli), Barba, Rosato, Nego; Viviani, Verre; Caprari, Politano (75′ Ricci M.), Piscitella; Tallo (47′ Leonardi). A disp: Zonfrilli, Massimo, Cittadino, Pagliarini. CT: De Rossi

Napoli : Crispino; Celiento, Di Falco, Savarise, Nicolao; Palma, Fornito, Allegra (46′ Signorelli); Iuliano (46′ D’Andrea), Scielzo, Romano (46′ Esposito). A disp: Sestile, Di Donna, Laezza, Esposito, Pesce, Signorelli. CT: Sormani

Marcatori: Viviani, Tallo, Viviani, Tallo, Leaonardi, Piscitella (Rom)