shinystat spazio napoli calcio news Live Napoli - Parma

Live Napoli – Parma


.

Il Parma batte un buon Napoli. Certo, il nostro gioco non è stato trascendentale, ma meritavamo qualcosa in più. Di sicuro ci poteva stare un pareggio, che purtroppo non è arrivato. Probabilmente, in termini di arbitraggio, abbiamo pagato quel rigore inesistente della scorsa Inter- Napoli. Questo non vuole essere il solito piagnisteo su presunti torti arbitrali, anzi. Abbiamo creato una cifra di azioni, ma non abbiamo avuto sangue freddo. Siamo entrati in stato confusionale e non abbiamo avuto la forza di ribaltare il risultato. Comunque niente da rimproverare al Napoli di stasera.
94′ La partita termina, non senza lottare. Il Parma vince al San Paolo.

90′ Assegnati 4 minuti di recupero.

84′ Cross del Napoli, Maggio di testa, Mirante respinge. Interviene Cavani, calciando sul palo. Un’azione surreale. Il Parma si schiera tutto in difesa.

82′ Inspiegabilmente il Parma torna in vantaggio con Modesto. Entra Blasi per il Parma. Mazzarri fa entrare un’altra punta, Lucarelli.

80′ Il napoli assedia l’area di rigore del Parma.

78′ Il Parma avanza, ma si alza la bandierina del fuori gioco. Aveva comunque chiuso tutto Gargano. Avanti Napoli!

75′ Da Gargano a Lavezzi, che di tacco serve Mascara. È goal. Finalmente troviamo la rete.

72′ Ammonito Campagnaro. Un minuto dopo anche Lavezzi, per simulazione. Incredibile. È il momento di Zuniga. Esce Dossena. Il Napoli ci deve credere ancora.

69′ Il Parma si fa pericoloso, Maggio chiude su Giovinco.

65′ Mascara dentro per Aronica.

61′ Ammonito Biabiany. Era ora. Si scalda Lucarelli, insieme a Zuniga e Mascara. Il Napoli insiste sul corner, ma non concretizza, due calci d’angolo finiti nel nulla.

58′ Cavani sfiora il pareggio immediato.

57′ Goal del Parma, tacco di Floccari, va a segno Gobbi.

51′ Fallo su Cavani, punizione battuta da Lavezzi, Dossena rincorre il pallone che scivola fuori. Lavezzi dalla distanza. Dopo Cavani serve Hamsik, chiara occasione da goal, intercettata. Calcio d’angolo concluso con un tacco del Matador, è fuori.

47′ Gargano-Lavezzi-Hamsik, tiro che rotola affianco al palo sinistro. Il Napoli cresce, assedia l’area di rigore avversaria, fino alla cannonata di Inler dalla distanza.

21:54 Riprende la partita. Una ripresa che sa di Napoli. (Nel break si ipotizzavano problemi per Mirante).

46′ Ultima azione per i partenopei, Mirante interviene miracolosamente prima di Cavani.

42′ Inler si mostra egoista provando il tiro dalla distanza, nessun problema per il portiere del Parma. Cavani si lamenta. Successivamente cross assassino del Napoli, Maggio si lascia anticipare da Lucarelli junior.

39′ Il Parma azzarda il tiro con Floccari, De Santis non lo lascia passare. Di contro il Napoli lascia filtrare due volte il pallone in area, niente da fare.

35′ Da un fallo di Aronica, punizione di Giovinco, De Sanctis respinge con i pugni.

32′ Cosa viene fuori dal cilindro del Pocho?! Magie. Messo giù appena fuori area, niente per l’arbitro. Nei minuti seguenti due calci d’angolo per il Napoli, purtroppo infruttuosi. Il Napoli non trova il vantaggio.

26′ Fallo su Maggio, resta giù. Nessuna ammonizione. Forse problemi anche per Gargano.

21′ Da una punizione del Parma, per un fallo di Dossena, assistiamo a una ripartenza del Pocho.

20′ Il Parma avanza con Floccari, ma i compagni nOn lo seguono.

17′ Fermato fallosamente Lavezzi, punizione da posizione interessante. Cavani fuori di poco.

15′ Giovinco serve Floccari, il Napoli concede una punizione battuta dallo stesso Giovinco.

12′ Giovinco prova il tiro, ribattuto.

6′ Da un fallo su Inler, si sviluppa un calcio d’angolo, pochi secondi dopo ne viene concesso un secondo alla squadra azzurra. Il Napoli conduce.

5′ Cannavaro fa viaggiare Dossena, che intercetta e cerca di servire Cavani. Il Parma allontana.

3′ Lavezzi palla lunga per Maggio, l’azione però non prosegue.

20:48 Comincia la partita.

20:45 Il Napoli entra in campo, probabilmente disteso dalla settimana di stop del campionato. Stasera le condizioni climatiche remano contro. Un San Paolo traboccante, affollato da circa 40.000 tifosi.