shinystat spazio napoli calcio news CdS Lo staff di Mazzarri sembra un'orchestra perfetta

CdS Lo staff di Mazzarri sembra un’orchestra perfetta

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

C’è un’altra squa­dra che fa capo a Walter Maz­zarri. E’ quella formata dal suo staff. Un team affiatatissi­mo. Viaggiano insieme da an­ni e si muovono con una sin­cronia tale da sembrare un’or­chestra. Sia durante la setti­mana che nel giorno della par­tita. Ognuno sa già il compito che gli spetta. Si tratta del vi­ce allenatore, Nicolò Frustalu­pi, figlio dell’indimenticato Mario; del preparatore atleti­co, Giuseppe Pondrelli, bolo­gnese di Budrio; di quello dei portieri, Nunzio Papale, cata­nese di Belpasso. Con l’ingres­so in Europa League, Mazzar­ri, ne suggerì un altro che De Laurentiis non esitò a mettere sotto contratto: Enzo Concina, friulano, già compagno di squadra di Mazzarri ai tempi del Nola, nonché con trascorsi da calciatore in Canada dove aveva acquisito la doppia na­zionalità. Quest’ultimo funge da tuttofare, disponendo di buona conoscenza della mate­ria e di un bel modo di porger­si con i calciatori. Il tecnico to­scano ritiene fondamentale il compito dei propri collabora­tori. Ecco perché li ha scelti uno per uno in base a caratte­ristiche ben precise. Avendo lui lavorato da vice di Ulivieri nonchè discusso la tesi a Co­verciano sul ruolo del collabo­ratore del tecnico, Mazzarri sapeva su cui puntare.

ESPERTI – Con Frustalupi, ligu­re di trentacinque anni, breve passato da calciatore, il feeling è nato a Pistoia, nel 2002. Sol­levò le attenzioni di Mazzarri con le relazioni così dettaglia­te che presentava sul conto de­gli avversari in veste di osser­vatore. Ed a Livorno lo chia­mò a fare il suo vice. Con Pon­drelli, invece, la conoscenza risale all’epoca del settore gio­vanile del Bologna. Ex inse­gnante Isef, Pondrelli non si è più staccato da Mazzarri. Nel suo curriculum anche uno sta­ge al Chelsea. L’incontro con Papale, ex portiere del Cata­nia promosso in A nell’83, av­venne, invece, ad Acireale. Al­tre due figure operano a mar­gine: l’ex preparatore del vi­vaio azzurro, Saccone, e l’os­servatore abile nel mimetiz­zarsi, Claudio Nitti.

Fonte: Corriere dello Sport

Preferenze privacy