shinystat spazio napoli calcio news GdS Careca: "Con me c'era Maradona, Cavani è l'unico attaccante vero"

GdS Careca: “Con me c’era Maradona, Cavani è l’unico attaccante vero”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La rosea ha intervistato Antonio Careca indimenticato attaccante degli anni d’oro del Napoli.

Cavani come Careca?
“Abbiamo caratteristiche diverse, lui è soprattutto un  finalizzatore, io ero uno che correva anche palla al piede. Però è più  decisivo di me, io davanti avevo Giordano e Maradona, poi Zola e  Fonseca, lui è l’unico attaccante vero della squadra, Lavezzi fa gli  assist, Hamsik si inserisce da dietro. Mi sorprende la velocità di  esecuzione del tiro, che è quella che caratterizza un vero attaccante,  la grinta e la capacità di stare sempre al posto giusto nel momento  giusto. Un vero trascinatore.”

E il Napoli come le sembra?
“Lo vedo spesso in tv, in Brasile faccio il commentatore televisivo  e non mi perdo le partite del campionato italiano. E ovviamente seguo  il Napoli con particolare simpatia. E’ una squadra costruita bene,  sostenuta in questo momento da un grande entusiasmo. L’ho trovata  migliorata anche sul piano mentale: l’anno scorso negli scontri diretti  non aveva ancora la convinzione nei propri mezzi che mostra oggi. Però  la concorrenza resta agguerrita, presto per fare certi discorsi.”

Cosi gli manca per lo scudetto?
“Nulla. Ha un allenatore bravissimo e un presidente competente. E  il pubblico resta il suo punto di forza. Napoli va pazza per i suoi  calciatori, a volte da questo amore bisogna difendersi. Lo dico con  affetto a tutti i tifosi: lasciate crescere questi ragazzi senza  assilli, non vi deluderanno.”

Fonte: Gazzetta dello Sport

Preferenze privacy