shinystat spazio napoli calcio news Napoli: "Tra il Barcellona e gli altri c'è un abisso"

Napoli: “Tra il Barcellona e gli altri c’è un abisso”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Una sconfitta fa sempre male, ma i giocatori del Napoli sanno di aver affrontato una squadra unica e inarrestabile. Ecco le dichiarazioni che sono state raccolte al termine del match.

Lucarelli: “Che squadra, sono incredibili! Il loro gioco è unico, stanno dando una lezione di calcio al mondo intero. Per arrivare a questi livelli bisogna lavorare duro almeno cinque/sei anni. Ora concentriamoci  sull’impegno di domenica contro il Genoa. Però, quando ero al Valencia, i catalani li ho battuti“.

Cavani: “Abbiamo giocato contro i migliori del mondo, nonostante ciò abbiamo sbagliato molto e dobbiamo lavorare per correggere gli errori. Subire sconfitte del genere con prestazioni del genere fa sempre male“.

Cannavaro: “Abbiamo giocato contro la squadra migliore del mondo, tra loro e il resto del mondo c’è un abisso. Abbiamo capito che per arrivare a questi livelli bisogna puntare sui giovani. Fernandez e Britos hanno l’età dalla loro parte, possono diventare importanti. Scudetto? L’anno scorso nominandolo poche volte l’abbiamo sfiortao, quindi preferiamo non parlarne. Lavezzi? Non si discute, da sempre il 100%“.

Giorgio Longobardi

Preferenze privacy