shinystat spazio napoli calcio news L'Uruguay "si regala" l'Argentina

L’Uruguay “si regala” l’Argentina

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Un gol di Alvaro Pereira (alla seconda realizzazione nel torneo, ndr) in apertura di partita basta all’Uruguay per avere la meglio sul giovane Messico.
Partita dominata dagli uomini di Tabarez che hanno creato un gran numero di opportunità; in particolare Diego Forlàn ha sprecato 3 occasioni enormi ed è andato al tiro una mezza dozzina di volte; Il gol continua a non arrivare (manca dallo scorso mondiale, ndr).

Il Messico esce con zero punti e pochi rimpianti: le vicende extracalcistiche (scandalo sessuale e doping, ndr) hanno fortemente rimaneggiato il potenziale di un movimento in costante crescita.
La Celeste, schierata con un classico 442, ha offerto una prestazione davvero convincente, soprattutto nel primo tempo: squadra corta, pressing offensivo e grande aggressitività.
L’Argentina, prossima avversaria nei quarti di finale che si giocheranno sabato sera, è avvisata.

Pagelle

URUGUAY (4-4-2) Muslera s.v.; M.Pereira 6.5, Lugano 6.5, Coates 6.5, A.Pereira7; González  6 (68′ Lodeiro 6), Pérez 6.5, Arévalo6, Rodríguez 6 (84′ Egurén s.v.); Forlán 6 (90′ Abreu s.v.), Suárez 6.5. Ct: Tabárez 6.5

MESSICO (3-5-2) Michel 6.5; Araujo 6, Reynoso 5, Mier 5; Aguilar 5 (46′ Aquino 6), Reyes 5, Enríquez 5.5, Ponce 5.5, Chávez 5; Márquez Lugo 5, dos Santos 5 (46′ Peralta 5.5). Ct: Tena 6

Arbitro: Orozco (Bolivia)

Ammoiniti: Aguilar, Pacheco, Mier, Márquez Lugo (M), Coates (M)

Fabio Piscopo

Preferenze privacy