shinystat spazio napoli calcio news Il Brasile evita la figuraccia all'ultimo minuto

Il Brasile evita la figuraccia all’ultimo minuto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Brasile deve cercare in tutti i modi di evitare il pericoloso trend che sta colpendo le grandi favorite. Il suo parco attaccanti da mille e una notte trova di fronte il Paraguay, cliente scomodo e arcigno, consapevole di poter sfruttare l’obbligo della vittoria degli avversari a suo piacimento.

I verdeoro rischiano immediatamente di andare sotto dopo un tiro di Santa Cruz di poco alto al ‘3. La tattica del contropiede e gli sganciamenti sulle fasce dei paraguayani penalizzano la velocità dei meccanismi brasiliani, e un cursore come Dani Alves è costretto a contenere un ispirato Estigarribia. Gli unici che provano a scardinare la difesa biancorossa sono Neymar e Pato, che al ’19 si fa ipnotizzare da Villar. Ganso, sebbene sia in crescita rispetto al primo match, non riesce a coinvolgere i compagni nelle trame offensive brasiliane. Per sbloccare il risultato ci vorrebbe un’azione individuale ben congeniata, e ciò si verifica al ’39 con Jadson che castiga un Paraguay distratto con un tiro da fuori area.

Eliminato il torpore i carioca si ripresentano in campo per chiudere il discorso, ma l’undici allenato da Martino riesce a ristabilire la parità al ’56 con Santa Cruz che trafigge Julio Cesar dopo una grande percussione del solito Estigarribia. Nonostante abbia accusato il colpo a causa di una linea difensiva troppo alta, il Brasile non cambia atteggiamento, si perde nei leziosismi, e mostra il fianco ad un rinvigorito Paraguay che trova addirittura il vantaggio con Valdez al ’66. La palese mancanza di personalità della Seleçao pregiudica la fludità degli attacchi, e solo un grande gol di Fred all’89 salva la faccia di Menezes e dei suoi.

Un Paraguay pragmatico e cinico non riesce a concretizzare l’ennesima sorpresa di questa Coppa America. Per il Brasile non resta che fare un bagno di umiltà, e soprattutto trovare la massima concentrazione per affrontare tra pochi giorni l’Ecuador.

Giorgio Longobardi

 

Tabellino

Brasile-Paraguay 2-2

Brasile (4-2-1-3): Julio Cesar; Dani Alves, Lucio, Thiago Silva, Andre Santos; Lucas Leiva, Ramires (’69 Lucas); Ganso; Pato, Neymar (’81 Fred), Jadson (’46 Elano). CT: Menezes

Paraguay (4-4-2): Villar; Da Silva, Veron, Alcazar, Torres; Ortigoza, Riveros (’67 V. Caceres), Vera, Estigarribia (’77 Martinez); Santa Cruz, Barrios (’57 Valdez). CT: Martino

Marcatori: Jadson, Fred (Bra); Santa Cruz, Valdez (Par)

Ammoniti: Jadson, Pato, Lucas Leiva (Bra); V. Caceres (Par)

Espulsi: –

Preferenze privacy