shinystat spazio napoli calcio news Colombia, vittoria di misura contro la Costa Rica

Colombia, vittoria di misura contro la Costa Rica

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo il sorprendente pareggio tra Argentina e Bolivia sono scese in campo le altre due squadre del Gruppo A: Colombia e Costa Rica. Secondo i pronostici una sfida senza storia visto che i “Ticos” si sono presentati alla manifestazione per rimpiazzare il Giappone che ha dato forfait a causa dello sconvolgente terremoto del marzo scorso. Inoltre, la formazione allenata da La Volpe è composta prevalentemente da Under23 del tutto impreparati a sopportare il peso di una simile competizione. Ma si sa, il pallone è rotondo e tutto può succedere.

Nel primo tempo la partita è lenta e bloccata, e i “Cafeteros” tentano di scardinare la difesa della Costa Rica attraverso azioni individuali di giocatori come Guarin e Ramos che impensieriscono seriamente il portiere Moreira. Falcao, il più atteso, si limita a fare il gioco sporco recuperando palloni e fornendo assist, mentre il “napoletano” Zuniga si dimostra uno dei migliori saltando più volte l’uomo e fornendo ottimi cross mal sfruttati dai compagni di squadra. I giovanotti costaricensi tengono botta, ma l’espulsione diretta di Brenes al ’29 mina la loro concentrazione e i tentativi di incursione nell’area colombiana di Madrigal e Guzman si riducono al lumicino. Quando la prima frazione sembra destinata a chiudersi in parità al’45 giunge l’errore a centrocampo di Guzman, Rodallega raccoglie il pallone e serve con un lancio preciso Ramos al quale non resta che scartare il portiere e insaccare. Si va negli spogliatoi con la Colombia in vantaggio.

Nella ripresa cambia poco o nulla, con la Costa Rica che alla distanza accusa la stanchezza e cerca di dare un senso alla propria prestazione attraverso la verve di Elizondo. La Colombia, invece, sfrutta gli spazi in contropiede e sfiora il raddoppio prima al ’54 quando Rodallega fa partire un tiro dal limite che Moreira smanaccia all’ultimo istante; poi al ’57 su azione da calcio d’angolo con Falcao che centra la traversa di testa. L’unica sortita offensiva del Costa Rica è ad opera di Guzman al ’59 con un calcio di punizione di poco a lato. Dopo questi spunti la partita si spegne, e la melina colombiana la trascina fino al triplice fischio.

La Colombia si aggiudica con fatica la prima vittoria e si porta in testa alla classifica del Gruppo A. Poche luci e molte ombre, e il merito va ad una Costa Rica coraggiosa che è andata al di là di un semplice ruolo da sparring partner.

Giorgio Longobardi

 

Tabellino

Colombia-Costa Rica 1-0

Colombia (4-3-2-1): Martinez; Zuniga, Perea, Yepes, Armero; Bolivar, Aguilar (’35 Rodallega), Guarin; Moreno (’70 Gutierrez), Ramos; Falcao (’78 Soto). A disp: Ramos, Castillo, Zapata, Anchico, C. Sanchez, Cuadrado, Valencia, J. Martinez, Mosquera. CT: H. Gomez

Costa Rica (4-2-3-1): Moreira; Acosta, Duarte, Calvo, Leal; Salvatierra, Mora; Guzman, Madrigal (’72 J. Martinez), Brenes; Campbell (’46 Elizondo). A disp: M. Alvarez, Carvajal, Valle, Guevara, Castro, Arauz, Gatgens, Fajardo, Cubero. CT: La Volpe

Marcatore: ’45 Ramos (CO)

Ammoniti: Guzman, Calvo, Madrigal (CR); Guarin, Zuniga (CO)

Espulsi: Brenes (CR)

Preferenze privacy