shinystat spazio napoli calcio news San Paolo by night, Napoli si accende

San Paolo by night, Napoli si accende

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Tocca ancora agli azzurri chiudere la giornata, il 30° turno di campionato, la prima di due sfide casalinghe consecutive che gli azzurri affrontano a cavallo della sosta per le nazionali, che vedrà molti napoletani impegnati in giro con le rispettive rappresentative. Ancora una settimana tipo di lavoro per il Napoli che si sta riabituando a un organizzazione standard del lavoro settimanale dopo mesi di corse su e giù per l’Europa (che rammarico vedere come si sono svolti questi ottavi, il Napoli poteva giocarsela pienamente), Mazzarri sta lavorando nella maniera che preferisce scandendo il lavoro sui 6 giorni e potendo dedicarsi a tutti i dettagli di ogni match.

Scontate le squalifiche tornano a disposizione Dossena e Aronica, e ovviamente anche il coach tornerà in panchina al San Paolo, unico dubbio è costituito da Campagnaro, alle prese con un risentimento muscolare, ma che probabilmente  si preferirà non rischiare anche in vista della sosta che consentirà un recupero ottimale, è probabile che venga confermata la linea difensiva in campo a Parma, infatti Santacroce è il naturale sostituto di Campagnaro, Cannavaro è chiaramente titolare e Ruiz con l’ottima gara di 7 giorni fa sembra aver convinto Mazzarri a confermarlo a discapito del “titolarissimo” Aronica, sarebbe il battesimo dello spagnolo sul terreno di Fuorigrotta.

A centrocampo, data la squalifica di Maggio sarà ancora una volta titolare Zuniga, che quest’anno sta garantendo un’ottima solidità nelle prestazioni, stavolta partendo dalla fascia destra, mentre a sinistra torna Dossena dopo lo stop del giudice sportivo. A centrocampo Pazienza è sicuro di giocare mentre Yebda e Gargano sono in ballottaggio con il primo leggermente favorito.
In attacco formazione tipo, con Hamsik, Lavezzi e Cavani, e a disposizione Sosa, Mascara e Lucarelli che in settimana hanno dato prova di essere in ottime condizioni di brillantezza.

Il Napoli non deve lasciare altri punti al San Paolo dopo lo 0-0 col Brescia, per confermarsi tra le prime tre e qualificarsi direttamente per la Champions deve necessariamente fare il massimo bottino nelle 5 gare casalinghe da qui alla fine per impedire ogni rimonta alle inseguitrici e lanciarsi verso l’Europa che conta.

Andrea Iovene

Preferenze privacy