Stadio Maradona, il Ministro smentisce il Comune di Napoli: novità su Euro 2032

Stadio Napoli, il Ministro dello Sport Abodi si esprime sul futuro del Maradona: arrivano news importanti in ottica Euro 2032

Nelle ultime settimane uno dei temi più discussi in ambito Napoli è il futuro dello Stadio Maradona. Qualche giorno fa il presidente della Commissione consiliare ai Trasporti, Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune di Napoli Nino Simeone ha detto: “La città di Napoli sarà sicuramente tra le cinque che ospiteranno le gare dell’Europeo 2032”. Ovviamente lo stadio prediletto ad ospitare le gare della manifestazione che si svolgerà in Turchia ed Italia è il Maradona. L’impianto però necessita di importanti lavori di ristrutturazione.

Secondo Simeone questi avverranno grazie all’istituzione di un fondo di investimento privato, da parte del Ministro dello sport Andrea Abodi. Alla questione è ovviamente interessato anche il presidente De Laurentiis, che sta in queste settimane intrattenendo colloqui con il sindaco Manfredi per capire il da farsi. La volontà è comunque quella di regalare al Napoli un nuovo stadio. Di questo ne ha parlato anche lo stesso Minstro Abodi, direttamente da Napoli, più precisamente da Palazzo San Giacomo, dove quest’oggi si è svolta la premiazione che ha incoronato Potenza come città dei giovani 2024. La città di Napoli ha passato il titolo al capoluogo della Basilicata.

Le dichiarazioni di Abodi sul futuro del Maradona: Euro 2032 nel mirino

Abodi ci ha innanzitutto tenuto a ribadire che Roma, Milano e Torino sono punti fermi. Quindi in sostanza mancano due città da scegliere per ospitare le gare di Euro 2032. Il Ministero è ovviamente al lavoro per individuare le opzioni migliori e Napoli è tra le possibilità. “Stiamo vedendo tutte le opzioni possibili, a me interessa soltanto che i progetti vadano avanti ben oltre gli Europei che saranno ospitati da 5 stadi e noi abbiamo un problema in qualche decina di impianti”, spiega Abodi.

Stadio Maradona, parla Abodi: news in vista di Euro 2032
Stadio Maradona, parla Abodi: news in vista di Euro 2032 (LaPresse) – spazionapoli.it

Sui colloqui tra Napoli e amministrazione comunale per il futuro del Maradona ha detto: “Ci sono le condizioni, tutte e due coltivano l’ambizione di fare dello stadio uno degli elementi di eccellenza di questa città al di là del valore sportivo emotivo e anche per il nome che ha e che gli consegna l’eternità. Credo che ci sia bisogno di farlo diventare un’infrastruttura futuribile“, sottolinea il Ministro.

Abolizione della pista d’atletica al Maradona? Abodi ha le idee chiare sul da farsi

Negli anni si è discusso tanto riguardo la possibilità di eliminare la pista d’atletica del Maradona per rendere lo stadio più moderno. Secondo Abodi però questa non è una priorità:Non è un fattore dirimente, io penso che a partire dall’UEFA, ma è interesse anche nostro, è che lo stadio sia funzionale, accessibile, tecnologicamente intelligente, educato dal punto di vista energetico, e deve avere tutti gli spazi di un’infrastruttura polifunzionale e non solo polisportiva che deve vivere anche quando non c’è una partita di calcio“. Ha poi continuato:

“La pista di atletica oggettivamente è figlia di un’altra epoca ma lo stadio Maradona come l’Olimpico di Roma ha queste caratteristiche, per altro riqualificate in occasione delle Universiadi del 2019. È opportuno che tutto questo venga tenuto in conto con una giusta manutenzione e non si deteriori, ma ritengo che lo stadio possa e debba essere rigenerato, riqualificato“.

Ha concluso così l’intervista il Ministro, che in sostanza ha aperto ad una riqualificazione dell’impianto. A questo punto resta da capire se questa possa avvenire contemporaneamente alle partite giocate dal Napoli, oppure gli azzurri dovranno “traslocare” in attesa dei lavori. Negli scorsi giorni si è parlato ad esempio di Palermo e Bari come possibili opzioni.

Home » Ultim'ora sul Calcio Napoli, le news » Stadio Maradona, il Ministro smentisce il Comune di Napoli: novità su Euro 2032

Impostazioni privacy