“Cannavaro al posto di Mazzarri”, il giornalista senza dubbi in diretta

Proseguono le polemiche attorno a Walter Mazzarri ed il suo Napoli, al coro si è aggiunto una nuova voce questa sera.

L’uno a zero di San Siro brucia tanto, troppo, un k.o, l’ennesimo stagionale, che sembra preambolo di una esclusione dalla corsa Champions, ora difficile, maledettamente complicata da raggiungere a discapito di un’Atalanta che viaggia ad altri ritmi.

Fragilità difensiva, pochi goal realizzati, l’avvento di Walter Mazzarri è stato pessimo, anche per la mentalità trasmessa alla squadra, per la seconda volta dopo l’Olimpico schierata con un assetto ultra difensivo al cospetto di una concorrente diretta.

Cannavaro al posto di Mazzarri: il consiglio del giornalista

Già un ex Napoli, Emanuele Calaiò, aveva criticato aspramente la gestione di Mazzarri a Radio Kiss Kiss definendola “Confusionaria” a causa dei repentini cambio modulo: 4-3-3, 3-4-2-1, 3-5-1-1, tanti, troppi per l’ex bomber azzurro.

Al coro, si è questa sera aggiunto anche Umberto Chiariello, noto giornalista partenopeo, che sulle frequenze di Radio Napoli Centrale, ha richiesto l’esonero del toscano in favore di Fabio Cannavaro, un’operazione stile De Rossi in pratica:

“Mazzarri gioca per non perdere innanzitutto, lui è pavido, De Laurentiis deve prendere coraggio a due mani, peggio di così non si può fare: 8 gare perse su 15, più del 50%, 5 trasferte con 0 goal, non succedeva da 40 anni. Secondo me Fabio Cannavaro meriterebbe la sua chance”.

Pallone d'Oro: Cannavaro su Osimhen e Kvaratskhelia
Fabio Cannavaro, già accostato nei mesi scorsi al Napoli – (LaPresse) – SpazioNapoli.it

Idee chiare per il giornalista quindi, che opterebbe per un nuovo cambio di panchina, dando una chance all’ex baby prodigio del settore giovanile partenopeo, ceduto tanti anni orsono per far fronte alla crisi economica del club. Una scelta che Chiariello opterebbe senza particolari remore, considerando il duro attacco all’ex allenatore di Cagliari e Torino, criticato su tutta la gestione del suo secondo atto a Napoli:

“Nell’81-82 il Napoli giocò in Coppa Uefa per il pari contro una squadra serba uscendo dalla competizione, eravamo allenati da Marchesi, mai avrei pensato 40 anni dopo di rivedere il tutto codificato nelle vesti di Mazzarri. Sei nono e vai a Milano con il 3-5-1-1? Le gare con la Salernitana ed Hellas hanno dimostrato il potenziale offensivo che si esprime con il 4-2-3-1, perchè non giocartela?” – Chiariello ha poi proseguito elencando a sua detta la miriade di possibilità che avrebbe Mazzarri usufruendo del suo arsenale offensivo: “Lindstrom nell’Eintracht giocava da centrodestra nel 3-4-2-1, potrebbe essere una soluzione, con il 3-4-3 ci sarebbe Kvara da una parte e Politano – Ngonge dall’altra, il Napoli avrebbe tante soluzioni”.

 

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » “Cannavaro al posto di Mazzarri”, il giornalista senza dubbi in diretta

Impostazioni privacy