Delusione di mercato per il Napoli: la dichiarazione del dirigente spegne l’affare

Manca poco meno di un mese dalla prossima sessione di riparazione di calciomercato per il Napoli, che potrebbe valutare alcuni ritocchi alla rosa a disposizione di Walter Mazzarri.

Cosa farà il Napoli nella prossima sessione di calciomercato? Qualche rinforzo i tifosi se lo aspettano e non è escluso che la dirigenza possa optare per qualche colpo per rinforzare le alternative a disposizione di mister Walter Mazzarri, che intanto è impegnato a preparare il doppio big match tra Inter e Juventus.

Tra i nomi accostati con forza al club partenopeo, ci sono sia Lazar Samardzic che Simone Pafundi: nelle scorse ore, i due calciatori dell’Udinese sono ritornati d’attualità nei rumors, ma da Udine arriva l’annuncio che sembra frenare possibili sviluppi a stretto giro tra la dirigenza bianconera e quella azzurra.

Balzaretti sicuro su Samardzic e Pafundi: le parole

Lazar Samardzic e Simone Pafundi sono due calciatori molto ambiti sul mercato, in particolare modo dal Napoli che segue i giocatori di proprietà dell’Udinese da molto tempo.

Balzaretti allo scoperto su Pafundi e Samardzic
Balzaretti allo scoperto su Pafundi e Samardzic – LaPresse – spazionapoli.it

A quanto pare, il direttore sportivo del club friulano sembra frenare ogni sviluppi di mercato legato, quantomeno, a Samardzic. Di seguito, le parole del dirigente rilasciate a Radio Sportiva:

“Metteremo il telefono silenzioso per Lazar Samardic: la volontà è quella di tenerlo qui a Udine. Sappiamo che piace a molti club ma deve restare da noi perché deve completare il suo percorso di crescita”.

Alcune battute anche per Simone Pafundi, altro calciatore molto apprezzato dalla società napoletana:

“Deve lavorare moltissimo su tanti aspetti, soprattutto sulla resilienza. Non sta trovando molto spazio, ma uesto sacrificio lo porterà a fare sicuramente un percorso importante qui a Udine e nella sua carriera”.

Home » calciomercato napoli » Delusione di mercato per il Napoli: la dichiarazione del dirigente spegne l’affare

Impostazioni privacy