Real Madrid-Napoli, Mazzarri e Di Lorenzo parlano alla vigilia del big match

Conferenza stampa di presentazione pre Real Madrid, le parole di mister Walter Mazzarri e capitan Di Lorenzo alla vigilia del big match

Il Napoli è atteso da una sfida alquanto suggestiva, nella splendida cornice dello Stadio Santiago Bernabeu, contro il Real Madrid. Si tratta della penultima gara del girone di Champions League. La volontà del neo allenatore del Napoli è ovviamente quella di confermare quanto di buono messo in mostra nella prima gara della gestione Mazzarri bis, contro l’Atalanta.

C’è però da dire che oramai il Real ha in mano la qualificazione, e in un certo senso anche il primo posto (al Napoli servirebbe una vittoria al Bernabeu e una sconfitta dei Blancos contro l’Union). In sostanza, gli azzurri si giocheranno la qualificazione agli ottavi di finale, più che al Bernabeu, al Maradona, in vista dell’ultimo match contro il Braga. Tuttavia, una buona prestazione in uno stadio del genere può dare una spinta notevole anche per il resto della stagione.

Le dichiarazioni di Mazzarri

Alla vigilia della supersfida di domani, Walter Mazzarri ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nella pancia del Bernabeu, durante la conferenza stampa di presentazione. Di seguito quanto dichiarato:

RAPPORTO CON DE LAURENTIIS – “Col presidente c’è stima da anni, quando mi ha chiamato sapeva che sono uno che lavora tanto sul campo. Intanto ripartiamo dallo splendido scudetto dello scorso anno. È andata bene a Bergamo, domani abbiamo un test con una delle squadre più forti del mondo”.

SU ANCELOTTI – “Con Carlo c’è una stima incredibile, persona squisita e un grande allenatore. Ancelotti deve stare a vita al Real, è il più vincente che c’è nel mondo. Carlo ha dimostrato nel tempo di essere un grande”.

COSA SI ASPETTA DAI SUOI RAGAZZI – “Quando possibile proviamo a fare quanto più possibile vicino all’annata scorsa, anche sul campo. Devo aiutare i ragazzi a ritrovare quel filo conduttore”.

NUOVI STIMOLI – “Ho 23 anni di carriera, ma sono uno che cerca sempre nuovi stimoli. Dal punto di vista della testa sono uno dei più giovani, non sono invecchiato. In questo periodo ho studiato e sono carico a mille”.

SULLE CONDIZIONI DI OSIMHEN – “Osimhen di sicuro sta migliorando, a Bergamo ha fatto 25 minuti, vedremo se domani riuscirà a fare un tempo”.

L’EMOZIONE DI GIOCARE AL BERNABEU – “Io mi concentro sui giocatori, sono il mio patrimonio. A 62 anni ho avuto tante emozioni, ora è normalità”.

SULLA PARTITA DI DOMANI – “Quando domani scenderemo in campo vedremo se quello che ho provato a trasmettere si vedrà in campo. Mi interessa che la squadra sia corta e organizzata”.

IL GRUPPO SQUADRA RITROVATO – “Io credo di aver trovato un gruppo con un empatia incredibile. Anche da quando me ne sono andato il Napoli Calcio si è distinto per aver sempre trovato professionisti bravi e seri”.

PASS QUALIFICAZIONE CONTRO IL REAL? – “Contro il city nessuno aveva giocato la Champions, così è il calcio. Devi sempre sperare in qualcosa di speciale, senza porsi limiti”.

SITUAZIONE PORTIERI – “Meret era il titolare l’anno scorso, vedremo se nelle coppe ci sarà alternanza. Siccome il Napoli compete su tutti le competizioni, Gollini è un ottimo portiere, bisognerà decidere partita per partita. Poi farò decidere al preparatore”.

ASPETTO MENTALE – “Se entro nella testa dei giocatori, oltre ad un po’ di organizzazione, devo cercare di far inculcare nella testa di questi giocatori il concetto di tornare ad essere quelli della scorsa stagione”.

SU BELLINGHAM – “Non c’è solo Bellingham nel Real, non si può fare una graduatoria. È un giocatore fenomenale, ma aspettiamo a considerarlo come il più forte d’Europa”.

Le dichiarazioni di Di Lorenzo

Al fianco del mister toscano è intervenuto in conferenza anche il capitano azzurro Giovanni Di Lorenzo. Di seguito le sue dichiarazioni:

SUL MATCH DI DOMANI – “Sensazioni positive. Stadio è molto bello, domani avremo davanti una grande squadra. Sara un test per capire a che livello siamo, ma siamo pronti”.

UN GIOCATORE DEL REAL DA SCEGLIERE? –  “Non cambierei nessuno dei miei compagni. Hanno tanti infortunati, ma scenderà lo stesso in campo La Rosa migliore, hanno tanti campioni”.

LA POSIZIONE DI BELLINGHAM – “Il tempo è stato poco, ma abbiamo rivisto qualcosa. La posizione di Bellingham ci ha dato fastidio, dovremo essere bravi ad andarli a prendere tra le linee”.

NUOVI COMPITI CON MAZZARRI? –  “Ho avuto sempre la predisposizione a sovrappormi, è una mia caratteristica che ho cercato sempre di riproporre dall’inizio dell’anno”.

Conferenza stampa Real Madrid-Napoli: le dichiarazioni di Mazzarri e Di Lorenzo
Conferenza stampa Real Madrid-Napoli: le parole di Mazzarri e Di Lorenzo (LaPresse) – spazionapoli.it

MARCATURA DIFFICILE – “Bellingham è un grande campione, ha sorpreso il suo impatto al Real. Dovremo stare attenti a lui come a tanti altri”.

SUL MATCH DI DOMANI – “Sarà una partita bellissima da giocare per l’atmosfera e lo stadio che c’è. Una volta in campo dovremo essere bravi a mettere da parte le emozioni”.

RIPARTIRE DALLA GARA D’ANDATA – “La partita d’andata è stata determinata da episodi, ma sicuramente il secondo tempo abbiamo fatto la partita, è un aspetto da cui ripartire, ma domani sarà tutt’altra partita”.

EMOZIONATO DI GIOCARE AL BERNABEU? – “Arrivare a giocare al Bernabeu è una cosa molto bella vista la mia esperienza passata”.

VINCERE AIUTA A VINCERE – “Naturalmente le vittorie aiutano, affrontiamo questa partita dopo la vittoria in campionato, quindi siamo pronti”.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » Real Madrid-Napoli, Mazzarri e Di Lorenzo parlano alla vigilia del big match

Impostazioni privacy