Insigne sicuro: “Il Napoli tornerà in alto con Mazzarri”, poi le parole su Osimhen e Kvara

Torna a parlare di Napoli Lorenzo Insigne, attraverso una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Le parole del fu capitano.

Qualche giorno fa, Lorenzo Insigne ebbe modo di tornare ad apparire in ottica Napoli presenziando in quel dell’SSCN Konami Training Center di Castel Volturno. L’ex ventiquattro azzurro ha difatti assistito dal vivo ad uno dei primi allenamenti della nuova era Mazzarri, suscitando tanti apprezzamenti da parte dei tifosi. Pochi giorni dopo, ecco tornare alla ribalta la figura di Insigne, intervenuto alla Gazzetta dello Sport tramite una lunga e piacevole intervista.

Insigne sullo Scudetto mancato, le parole

Una piacevole sorpresa quella trovata quest’oggi tra le pagine del quotidiano rosa. In particolare, l’intervista rilasciata e con protagonista Lorenzo Insigne ha toccato numerosi tasti inerenti al Napoli, partendo proprio dalla visita sopracitata di qualche giorno fa. “Tengo molto ai miei ex compagni ed alla mia ex squadra. Resto il primo tifoso e mi piace andare al centro sportivo. Quest’anno poi avevo un motivo in più: ritrovare l’uomo che mi ha fatto esordire in Serie A, mister Mazzarri“, ha cominciato Insigne, che si è dimostrato fiducioso nei confronti del tecnico. “Sono sicuro che farà bene a Napoli, è una brava persona e può dare una scossa alla squadra. Con lui ho condiviso circa un anno di carriera, mi chiamava ‘il bambino’ “, ha infatti aggiunto l’attaccante prima di addentrarsi nel capitolo risultati.

Insigne-Napoli: le parole sullo Scudetto e su Kvaratskhelia
Dagli elogi per Mazzarri al commento su Kvaratskhelia: le parole di Insigne (LaPresse) – SpazioNapoli.it

“Farti delle idee precise su una situazione quando non fai parte dello spogliatoio è difficile. Con l’Atalanta il Napoli ha giocato bene, quindi non penso ci sia sotto qualcosa di grave. Quello che è certo è che hanno giocatori di qualità per tornare in alto. Non so se con Garcia ci fosse poco feeling, ma di sicuro con Mazzarri torneranno a far bene”.

Insigne ha quindi continuato i proprio discorso dispensando commenti positivi nei confronti del proprio “successore” Khvicha Kvaratskhelia: “Ammetto che non conoscevo Kvara prima che arrivasse a Napoli ma è davvero un campione. Mi piace molto e gli ho spesso fatto i complimenti via social”. Poi, su Osimhen: “Victor è migliorato tantissimo, e non solo in fase realizzativa. Era un calciatore che sprecava molte energie in proteste o in lamentele inutili e spesso risentiva di ciò. Spalletti ha diffuso in lui la mentalità giusta e lo ha reso il campione che è oggi”.

L’ex capitano azzurro, sul finire della chiacchierata, ha quindi avuto modo di dispensare qualche commento sullo Scudetto vinto la scorsa stagione dal Napoli. “Il 4 maggio ero a Toronto con i miei figli, abbiamo fatto in tempo a vedere gli ultimi minuti e a festeggiare“, ha commentato Insigne, prima di lasciarsi andare ad un’analisi più profonda. “Penso che lo Scudetto vinto lo scorso anno sia anche merito dei giocatori che ci hanno provato negli anni precedenti senza riuscirci. Sono stati ripagati anche i loro sacrifici, e finalmente è arrivata una storica vittoria da poter dedicare ai tifosi“, l’aggiunta dell’attaccante.

Sognavo di vincere lo Scudetto da capitano, ma noi abbiamo solo sfiorato l’impresa. Per anni abbiamo giocato il miglior calcio d’Europa con Sarri, ma se vinci difficilmente vieni ricordato. Da tifoso, la vittoria dello scorso anno mi ha fatto piacere, e colgo l’occasione per complimentarmi ancora con calciatori e staff per l’ottimo lavoro“, il passaggio conclusivo di Insigne.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » Insigne sicuro: “Il Napoli tornerà in alto con Mazzarri”, poi le parole su Osimhen e Kvara

Impostazioni privacy