Servono accorgimenti, arriva il messaggio a Mazzarri: “Il Napoli ha sofferto troppo”

Napoli corsaro a Bergamo nel riesordio di Walter Mazzarri sulla panchina che nel lontano 2009 ha segnato la sua ascesa nell’elite del calcio.

Ha bagnato con una vittoria fondamentale il proprio esordio sulla panchina del Napoli Walter Mazzarri. Il tecnico toscano, ha subito inciso nell’appuntamento che ha dato il via alla sua seconda era sotto l’ombra del Vesuvio, portando a casa 3 punti fondamentali in uno scontro diretto di vertice, che ha distanziato di ben 4 lunghezze l’Atalanta.

Una buona prestazione quella offerta da Kvaratskhelia e compagni, che soprattutto nella prima frazione non hanno mai sofferto le sortite di un team temibile come quello orobico, salvo poi soffrire un pò troppo nella ripresa, come ha lucidamente sottolineato il tecnico toscano.

Atalanta – Napoli, felici ma non troppo

Soprattutto nella fase iniziale dei secondi quarantacinque minuti, la squadra di Gasperini ha messo alle strette il Napoli, trovando il meritato pareggio con l’ex Leicester Lookman. Successivamente, seppur non creando occasioni clamorose, i padroni di casa hanno comunque schiacciato i campioni d’Italia in carica, arrivando anche a trovare la rete del 2 a 1, successivamente annullata per fuorigioco.

Provvidenziale è stato l’ingresso famelico di Victor Osimhen, che con la sua consueta voglia di spaccare il mondo, si è palesato sul rettangolo verde del Gewiss Stadium tenendo in costante apprensione la linea difensiva nerazzurra. Proprio l’ex Lille, in occasione dell’1 a 2 finale firmato da Elmas, è risultato decisivo con un assist lodato dai più per il suo altruismo.

Il Chelsea piomba su Osimhen
Osimhen. già decisivo nel suo ritorno in campo – ANSA – Spazionapoli.it

Ci sarà bisogno di tempo, ma pian piano, i partenopei dovranno crescere nella costanza delle proprie prestazioni, anche all’interno della stessa partita, come sottolineato dalla storica firma del Corriere dello Sport, Francesco Marolda, che ai microfoni di Radio Kiss Kiss si è così espresso:

“Nell’ultima mezz’ora di gara, a mio giudizio il Napoli ha sofferto eccessivamente gli attacchi dei bergamaschi. Gli azzurri hanno sofferto in particolare sul piano atletico e sarà necessario ritrovare la condizione”.

Il giornalista, ha poi proseguito tessendo elogi per Mazzarri, comunque capace di portare a casa a stretto giro 3 punti che pesano come un macigno nell’economia della classifica attuale:

“Non avevo dubbi che Mazzarri avrebbe fatto bene. Nel passato il tecnico toscano ha già dimostrato di saper far calcio e di essere a conoscenza dei metodi per organizzare una squadra. Differenze con il passato? Basta prendere le interviste di Rudi Garcia per accorgersi che Mazzarri ha fatto esattamente l’opposto”.

Infine, Marolda ha chiosato con un pensiero sugli infortuni occorsi ad Olivera e Mario Rui, escludendo un intervento optando per il mercato degli svincolati:

“Se gli infortuni non rompono le scatole sono fiducioso per il futuro del Napoli. Svincolati per il ruolo di terzino? I nomi che ci sono non sono migliori degli attuali, conviene aspettare adattandosi con le alternative presenti”.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » Servono accorgimenti, arriva il messaggio a Mazzarri: “Il Napoli ha sofferto troppo”

Impostazioni privacy