Nuovo ruolo per Raspadori: ora nasce un grande problema

Giacomo Raspadori in questo avvio di stagione ha trovato molto spazio con Rudi Garcia. Il nuovo ruolo a cui potrebbe essere relegato l’italiano potrebbe però creare qualche problema.

Rudi Garcia fin dal suo arrivo a Napoli ha dimostrato di avere grande fiducia nelle qualità di Raspadori. L’attaccante italiano difatti ha giocato in tutti e tre gli impegni del Napoli disputati finora, sbagliato però un rigore contro il Sassuolo.

Nonostante ciò il tecnico francese ha molta fiducia nei mezzi di Raspadori, ma una nuova soluzione tattica potrebbe creare qualche problema di convivenza.

Raspadori come attaccante: l’idea di Maran e i possibili rischi

Negli ultimi giorni il nome di Raspadori è molto chiacchierato. Difatti dopo il cospicuo minutaggio concessogli da Garcia finora, anche Spalletti in Nazionale si è affidato all’attaccante del Napoli. In occasione della sfida contro l’Ucraina, l’attaccante italiano si è messo in mostra nel ruolo di prima punta, calciando spesso verso la porta e smistando molti palloni verso i compagni.

Si è venuto a creare dunque un dibattito circa la posizione in campo di Raspadori. Difatti l’ex Sassuolo nasce come prima punta, ma grazie alla sua duttilità può agire sull’esterno, sulla trequarti e addirittura come mezzala secondo Garcia. Sono stati tanti i personaggi del mondo del calcio che si sono espressi su questa questione, tra cui Rolando Maran.

La posizione di Raspadori crea diversi problemi
Garcia ha un problema da risolvere: la posizione tattica di Raspadori – LAPRESSE – Spazionapoli.it

Questo il pensiero dell’allenatore sul ruolo di Raspadori espresso a Marte Sport Live: “Ha duttilità, anche se secondo me lui rende più da centrale che da esterno, può giocare certamente in questo ruolo, ma a mio avviso il ragazzo è più a suo agio vicino alla porta”. Dunque anche l’ex allenatore di Catania, Chievo Verona, Cagliari e Genoa vede meglio il giocatore del Napoli come attaccante puro.

Questo posizionamento tattico di Giacomo Raspadori potrebbe creare dei grattacapi a Rudi Garcia. Inoltre potrebbe diventare un vero e proprio problema, visto che scatterebbe un dualismo tra l’ex Sassuolo, Victor Osimhen e Giovanni Simeone. Adesso spetta a Garcia capire dove schierare Raspadori, e trovare finalmente un’identità tattica ad un giocatore che risulta polivalente ma non ha ancora un ruolo ben definito.

L’allenatore del Napoli avrà dunque il compito arduo di trovare una collocazione all’attaccante italiano, affinché si eviti di relegarlo nell’arco della stagione a più ruoli. Staremo a vedere come evolverà la situazione nel corso dei prossimi mesi, e già a partire da sabato potrebbe esserci una prima risposta. Difatti l’infortunio di Politano ha fatto scattare il ballottaggio tra Raspadori e Lindstrom, ma Garcia potrebbe stupire con un cambio di modulo per inserirli entrambi.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » Nuovo ruolo per Raspadori: ora nasce un grande problema

Impostazioni privacy