Chi vince lo Scudetto? Allegri provoca il Napoli: le parole

Il tecnico della Juventus non ha dubbi su quali squadre si giocheranno lo scudetto e l’accesso in Champions League: il suo parere sul Napoli

La Juventus ha cominciato con il piede giusto il campionato, vincendo in casa dell’Udinese, per poi inciampare all’Allianz Stadium contro il Bologna di Thiago Motta, che ha fermato i bianconeri con un pari. Tuttavia, l’inizio stagione dei ragazzi di mister Allegri ha lasciato intravedere sprazzi di buon calcio e una propensione offensiva decisamente più spiccata. Per questo e per altri mille motivi legati alla qualità dell’organico a disposizione e al fattore (decisivo) della totale assenza di impegni europei, è impossibile non considerare la Juventus tra le candidate alla vittoria del titolo finale. Così come è impossibile escludere dalla lotta il Napoli campione d’Italia in carica. Proprio su un’eventuale lotta scudetto Napoli-Juve ha espresso la sua opinione Massimiliano Allegri, alla vigilia del match che vedrà la sua Juventus affrontare l’Empoli.

Le dichiarazioni di Allegri in conferenza stampa

Il Napoli è favorito perché ha vinto lo scudetto”, queste le dichiarazioni di Allegri. Non è impossibile che questa sia una provocazione nei confronti degli azzurri per cominciare a mettere pressione sulle spalle dei campioni in carica. Il mister toscano ha inoltre fissato quella che secondo lui può essere la quota scudetto: “Penso che quest’anno servano da 86 a 90 punti per vincere lo scudetto”.

Allegri provoca il Napoli in conferenza
Le dichiarazioni di Allegri in conferenza sulla lotta scudetto (LaPresse) – SpazioNapoli.it

Poi un parere anche sulle altre pretendenti al titolo:

“Il Milan anche ieri ha fatto un’ottima partita. Però siamo solo all’inizio, noi dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare, sapendo che sarà dura: ci sono anche Inter, Lazio, Roma, Atalanta e Fiorentina. Le prime quattro usciranno da queste squadre”.

 

Home » Ultim'ora sul Calcio Napoli, le news » Chi vince lo Scudetto? Allegri provoca il Napoli: le parole

Impostazioni privacy