Repice: “Quando faccio le telecronache del Napoli esulto, ma contro la Roma non potrò farlo”

Nel corso del programma radiofonico “Punto Nuovo Sport Show” di Radio Punto Nuovo, è intervenuto Francesco Repice, radiocronista di Radio Rai.

Di seguito quanto riportato:

Campanelli d’allarme in casa Napoli? Non li capisco, esistono anche gli avversari in campo. Il Bologna ha giocato una buona partita, ma questa cosa l’ho sentita anche dopo la gara con l’Ajax.

Napoli’s Georgian forward Khvicha Kvaratskhelia shoots and scores a penalty kick during the UEFA Champions League Group A

Kvaratskhelia? “Mi ha emozionato moltissimo. Il paragone con Best è stato sfrontato, ma ai miei occhi dà quell’emozione lì. Sono tifoso dei grandi calciatori, uno così mi esalta e mi consente di divertirmi”.

Un Napoli esaltante: “Quando ormai vedo le assegnazioni delle radiocronache e vedo il Napoli un pugnetto di esultanza mi scappa. Domenica però non potrà farlo: sono tifoso della Roma (ride ndr). Scherzi a parte, se il Napoli sarà questo ci farà divertire tantissimo. Questa squadra non deve sognare, è lì concretamente a lottare per lo Scudetto. La Champions resta un obiettivo troppo ambizioso, anche per via delle tante avversarie di qualità superiore. Sul campionato, invece, parliamo di un obiettivo realistico e provarci davvero”.

Fernando Graziano

Home » News Calcio Napoli » Repice: “Quando faccio le telecronache del Napoli esulto, ma contro la Roma non potrò farlo”