Inter, Inzaghi sullo scudetto: “Ricucito il gap, ora comandiamo. Dopo Lukaku ho cambiato tutto”

Nel post partita di Inter-Cagliari è intervenuto ai microfoni di DAZN Simone Inzaghi. A seguire le sue dichiarazioni.

I ragazzi sono stati bravissimi, sin dall’avvio, a tenere alta la concentrazione per sistemare subito la partita. Indipendentemente da chi gioca c’è piena disponibilità di tutti, stanno facendo tutti grandi cose e chiunque chiamo in causa fa il massimo”.

Inter Inzaghi
FOTO: Getty Images

L’allenatore neroazzurro, inoltre, si è dichiarato soddisfatto delle prestazioni della propria squadra e del percorso che sta portando avanti. “Vorrei continuare così. Siamo primi in classifica, in Europa abbiamo superato il turno dopo 11 anni. Sono sempre stato positivo, perché abbiamo sempre giocato in questo modo in 23 partite. Stiamo andando bene, ma la strada è lunga. Essere davanti non conta, c’è tanto da fare. Ora vogliamo rimanere lì in alto. Eravamo a 7-8 punti un mese fa e abbiamo riaccorciato in avanti. Siamo fiduciosi, ma dobbiamo guardare solo alla prossima partita”.

Quando ho accettato l’Inter pensavo solo di non avere Hakimi, poi ho perso Eriksen e Lukaku. Ho dovuto pensare e cambiare, ma ho la fortuna di avere una grande società alle spalle che ha portato giocatori funzionali che potessero aiutare. Per Natale ci eravamo prefissati di andare avanti in Champions League e lo abbiamo ottenuto con una giornata d’anticipo e con merito. Ora testa al campionato: avevamo un distacco, l’abbiamo ricucito e ora dobbiamo essere bravi ad andare avanti”.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » Inter, Inzaghi sullo scudetto: “Ricucito il gap, ora comandiamo. Dopo Lukaku ho cambiato tutto”

Impostazioni privacy