Ibrahimovic: “Non ci si può fidare di un presidente così, Gattuso non mi riteneva adatto”

Zlatan Ibrahimovic ha raccontato del retroscena sul suo mancato arrivo a Napoli nel suo libro “Adrenalina”, ecco le sue parole:

“Ho telefonato a Mino dicendo che volevo andare al Napoli, lui era perplesso, ma io ero serio“.

“Gli dissi che se voleva che continuassi a giocare allora sarei andato lì, perché i tifosi del Napoli sono la mia adrenalina. Vado là, ogni partita porto 80 mila tifosi allo stadio e vinco lo scudetto come Diego“.

“Parliamo con il club e trattiamo, troviamo l’accordo, tutto fatto. Sono del Napoli“.

Ibrahimovic Napoli Gattuso

“Con Ancelotti ci sentiamo tutti i giorni, siamo stati insieme anche a Parigi, mi spiega come vorrebbe farmi giocare“.

“L’11 dicembre 2019, il giorno in cui dovevo firmare con il Napoli, De Laurentiis ha esonerato Ancelotti, a metà campionato”.

“Ho una brutta sensazione, vuol dire che non posso fidarmi di questo presidente. Uno così non può dare stabilità alla squadra. Inoltre Rino, anche se è un amico, non mi ritiene adatto al suo 4-3-3. Nessuno si è più fatto sentire ed è saltato tutto“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI