Pistocchi: “Il Napoli ad Udine ha fatto fatica anche ai tempi di Sarri: vittoria pesantissima”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Maurizio Pistocchi, giornalista Mediaset, è intervenuto ai microfoni de “I Tirapietre” sulle frequenze di Radio Amore Campania. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

Ci sono state delle partite interessanti nel week-end, la più bella in assoluto è stata Juventus-Sassuolo, i bianconeri hanno vinto, ma hanno ballato di brutto dietro. Il secondo tempo della Juventus non è stato granché, la squadra di Pirlo palleggia bene, costruisce bene, però è estemporanea, non è continua. Una squadra che fa dieci minuti buoni, poi si ferma. Cristiano Ronaldo ha sbagliato tutto lo “sbagliabile”, ma poi alla fine ha fatto gol.

Udinese-Napoli? Gli azzurri sono stati troppo criticati, ma il Napoli ha sempre fatto fatica a Udine già ai tempi di Sarri. La squadra di casa è aggressiva, il Napoli con Rrahmani e Maksimovic dietro – che hanno fatto disastri inenarrabili – ha fatto fatica. Per me è stata una vittoria molto importante, che pesa molto. Alla fine gli azzurri sono usciti fuori alla grande, nonostante siano andati in difficoltà in difesa”.

Squadre di testa? La Juventus è la più forte di tutte a livello di organico, ha un portiere alla Zoff che mi piace tantissimo, anche se in difesa… Bonucci è disastroso, Chiellini purtroppo non sta più bene, ma sul gol del Sassuolo è Leo che sbaglia il movimento e si fa tagliare fuori. I bianconeri dal punto di vista individuale siano nettamente i più forti del campionato, con tutto quello che hanno speso. A volte sento che l’Inter ha la rosa più forte del campionato, poi entra la Juventus e in panchina ha Bernardeschi, Dybala, Morata, non scherziamo proprio”.

Inter? Conte voleva altri giocatori, ma la società ha preso molti parametri zero. Un professionista lavora con quello che gli danno. Eriksen guadagna 14,5 milioni a stagione, il procuratore prende 6 milioni, ma non vi viene qualche dubbio? Sei milioni al procuratore per fare un’operazione? Hakimi è stata una scelta di Conte, lo ha scelto lui che ha voluto anche Lukaku. Non sono a libro paga di nessuno grazie a Dio, penso che Conte sia un buon allenatore, sta facendo qualcosa di eccezionale con un’ottima rosa. Se Kolarov e gli altri spilungoni non toccano una palla, non sarà colpa di Conte. Prossimo turno di campionato? Il derby di Roma è sempre complicato, lo vince chi ha nervi saldi, è una partita da tripla”.

Il Napoli lo vedo strafavorito con la Fiorentina, ha pagato la difesa inedita di Udine. Ha una buona rosa, se Rino mette a posto il centrocampo può fare ottime cose. A Udine Bakayoko ha lasciato troppo spazio a Fabian, quindi va sistemato”.

Inter-Juventus è una classica, non puoi fare un pronostico. Per me i bianconeri sono strafavoriti per la qualità della rosa. La Juventus è stata anche a dodici punti dalla prima e ha vinto uno scudetto con dieci punti di vantaggio in passato, se ingrana diventa imbattibile. Paratici ha fatto un mercato confusionario, ma per fortuna ha trovato anche buoni calciatori come McKennie, non un granché dal punto di vista tecnico, ma utile. Ricordo che la Juventus ha vinto scudetti con Bonini, che non era un fenomeno, ma era molto utile alla causa”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte della grande famiglia editoriale del Nuovevoci Network, insieme a Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui canali social, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Seguici su Facebook