shinystat spazio napoli calcio news Il presidente del Fortaleza: "Everton al Napoli? Ci spetta il 10%, speriamo la trattativa vada in porto"

Il presidente del Fortaleza: “Everton al Napoli? Ci spetta il 10%, speriamo la trattativa vada in porto”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marcelo Paz, presidente del Fortaleza, club a cui spetta il 10% dell’eventuale cessione di Everton dal Gremio.

“Everton è cresciuto nel nostro vivaio, è andato al Gremio molto giovane, a soli 17 anni e il Fortaleza ha conservato un 10% di diritti economici sulla futura rivendita. Nel frattempo lui è diventato un giocatore della Nazionale brasiliana e quindi c’è la possibilità di recuperare una cifra molto importante, magari proprio in caso di cessione al Napoli.

Non è vero che tutti i brasiliani in Italia hanno saudade, molti hanno fatto bene come Kakà, Dida, Careca, Ronaldo e tanti altri. Everton è un ragazzo con la testa a posto, un grande lavoratore che vuole fare strada nel calcio. Per tutti i brasiliani andare in Europa è un sogno. Lo raccomando al Napoli: è un giocatore fantastico, eccezionale, molto talentuoso, con grande capacità di dribbling e il Napoli ha già esperienza con i giocatori sudamericani, siano essi brasiliani o argentini, e questo fa del club azzurro la destinazione ideale per lui.

Everton forte come i grandi brasiliani che ho menzionato? Certo non diventerà Ronaldo, perché lui è Il Fenomeno e ce n’è solo uno, ma vi assicuro che è un giocatore speciale, diverso dalla media, ha tutte le qualità per diventare tra i migliori al mondo, e oltre a essere forte è un ragazzo serio. Ci metto la faccia. Se arriva al Napoli ne riparleremo.

Bisogna chiarire che il Fortaleza non partecipa alla trattativa, semplicemente aspetta la sua parte, non si siede al tavolo. Non è vero che è una trattativa complicata perché se anche è vero che più persone hanno interesse, tutti sono d’accordo affinché il giocatore venga venduto perché così ci saranno benefici per tutti, è tutto nella mani del Gremio che è un club di livello internazionale e che ha lo spessore per portare avanti la trattativa per la soddisfazione di tutti.

Da quello che leggo il Gremio vuole 30 milioni ma non escludo che si possa accontentare di 25, non posso parlare io di questo ma va considerata la svalutazione della nostra moneta. Il 10% di 25 milioni per noi va benissimo, di 30 milioni anche. Sono soldi importanti per le casse di un club come il nostro, noi non ci mettiamo a dettare condizioni, la trattativa la fa il Gremio e noi aspettiamo la nostra parte, qualunque essa sia. Anzi, speriamo che la trattativa vada in porto quanto prima facendo la felicità di tutte le parti coinvolte, soprattutto il Napoli che prenderebbe un giocatore di livello mondiale

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy