shinystat spazio napoli calcio news Belotti Napoli, Petagna potrebbe essere sacrificato

Belotti-Napoli, Tuttosport: Petagna potrebbe essere sacrificato? La situazione

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
belotti napoli

BELOTTI NAPOLI – L’edizione odierna di Tuttosport si chiede se Andrea Belotti sia ancora incedibile per Urbano Cairo. Sul centravanti ci sono offerte che arrivano da tutti i fronti, così come il Napoli, che sembra essere in prima linea per accaparrarsi il calciatore. Il club azzurro ci prova da tempo a sottrarre l’attaccante al Toro, ma stavolta potrebbe avere un asso nella manica.

belotti napoli

Belotti Napoli, Petagna verrà sacrificato?

Belotti piace non soltanto al Napoli, che per la prossima annata si è già assicurato Petagna. C’è una strategia per arrivare a Belotti inserendo l’attuale centravanti della Spal nell’affare? Petagna sarebbe il “nuovo” Zaza, cioè la prima alternativa all’attaccante di riferimento. Nonché il giocatore da schierare assieme a Belotti, presupponendone la conferma per ora annunciata, per dare vita al proverbiale reparto di peso.

Coronavirus, il bel gesto di Petagna

Tanti i protagonisti del mondo del calcio che nella lotta alla pandemia stanno dando il loro contributo, ognuno a proprio modo, per aiutare l’talia nella lotta al Coronavirus. Trai i tanti c’è anche futuro acquisto azzurro Andrea Petagna, attualmente giocatore della Spal, che sul suo profilo Instagram mostra i risultati ottenuti dalla sua raccolta fondi per aiutare gli ospedali sull’emergenza Coronavirus. L’attaccante mostra tutto il suo entusiasmo verso la raccolta, che si sta rivelando fruttuosa. Ecco le parole dell’attaccante:

“L’amore è l’unica luce in questi giorni bui. Grazie a tutti quelli che hanno contribuito e stanno contribuendo alla raccolta fondi che ho lanciato: #NonLasciamoIndietroNessuno .
Abbiamo raccolto, insieme, più di 430 mila euro. Alcuni di questi sono già andati all’Ospedale Niguarda, dove con 200 mila euro abbiamo comprato queste 3 postazioni per la terapia intensiva. Gli altri andranno all’Ospedale di Lecco, Monza, Ascoli Piceno e tanti altri. Non ci fermiamo. Grazie! La storia ci insegna che non c’è fine all’orrore, la vita ci insegna che vale solo l’amore!”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy