shinystat spazio napoli calcio news Bayern, Rummenigge: "Quando esonerai Ancelotti mi disse 'Non sei più il mio boss, ma resti mio amico'"

Bayern, Rummenigge: “Quando esonerai Ancelotti mi disse ‘Non sei più il mio boss, ma resti mio amico'”

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Prima di arrivare a Napoli, l’ultima squadra allenata da Carlo Ancelotti è stata il Bayern Monaco, dove per quasi un anno e mezzo ha dimostrato – dentro e fuori dal campo – la fantastica persona quale è.

Lo ha confermato l’ad della società bavarese, Karl-Heinz Rummenigge, che ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Eccone un estratto in cui parla di Ancelotti:

«Quando ho dovuto annunciargli l’esonero, lui mi ha risposto: “Non sei più il mio boss, ma rimani mio amico”. Ogni tanto ci sentiamo; sono contento che stia facendo una stagione abbastanza buona con il Napoli, il secondo posto è quello che può raggiungere. La Juve gioca un campionato a sé. In Italia è come da noi, esclusa questa stagione; troppa differenza. Ma il calcio deve essere emozionante, non noioso. Non è un’accusa alla Juve, ma una motivazione per le altre per fare meglio».

Preferenze privacy