shinystat spazio napoli calcio news Il Mattino - L'analisi degli esperti: "Un corretto utilizzo del VAR avrebbe sovvertito l'esito del campionato"

Il Mattino – L’analisi degli esperti: “Un corretto utilizzo del VAR avrebbe sovvertito l’esito del campionato”


Venerdì 23 novembre, alle ore 15:30 presso l’Università di Napoli “Suor Orsola Benincasa”, sarà presentato il libro del docente di diritto amministrativo presso la Seconda Università di Napoli Clemente di San Luca, intitolato “Campionato di calcio e diritto di Stato”. Il testo raccoglie interventi di esperti di diritto che si sono concentrati durante un convegno dello scorso 11 giugno sull’influenza della Juventus sugli arbitri e sul corretto utilizzo del Var. Ecco quanto riportato dall’edizione odierna de Il Mattino:

“La pressione dei potenti vale nel calcio come nella vita, pur riconoscendo alla Juve la forza del suo organico e dei suoi fatturati e ammettendo, come fa l’ ex rettore della Federico II Guido Trombetti, il calo accusato dagli uomini di Sarri in alcune partite, come quella cruciale del 29 aprile a Firenze, quando non vi fu adeguata risposta al successo dei bianconeri sull’ Inter al Meazza, dove evidenti apparvero gli errori pro Juve dell’ arbitro Orsato (il rosso su input del Var a Vecino e la mancata espulsione a Pjanic). Le voci sui danni subiti dal Napoli sono state unanimi e basate – precisa il professore Clemente di San Luca – su aspetti «tecnico-scientifici» che riguardano l’ applicazione delle regole e del Var. Non è stato l’ unico episodio quello del Meazza, però. Dai giuristi ne sono citati altri tre, con documentazione fotografica: Cagliari-Juve, Fiorentina-Juve e Lazio-Juve, tre i rigori non assegnati alle squadre di casa. “Un corretto utilizzo del Var avrebbe potuto sovvertire l’ esito delle partite e del campionato”

Nel libro vi sono argomenti a supporto di queste tesi. Da uno dei relatori, il magistrato Catello Maresca, è arrivata la proposta di istituire un «comitato di vigilanza sulla regolarità del campionato», con l’ amara constatazione che Calciopoli non ha prodotto l’ auspicato effetto di pulizia e riequilibrio. Saggio il professore Trombetti a ricordare il numero degli scudetti vinti dai tre più potenti club del nord in 120 anni di serie A: 98 su 115, una percentuale dell’ 85 per cento, su cui pesa la forza economica di Juve, Milan e Inter che Ferlaino riuscì a superare nei quattro anni d’ oro di Maradona (due scudetti) e contro la quale si batte De Laurentiis”