shinystat spazio napoli calcio news Allan leader: "Ancelotti ci trasmette tranquillità e ci lascia liberi in campo. È arrivato il momento di vincere qualcosa!"

Allan leader: “Ancelotti ci trasmette tranquillità e ci lascia liberi in campo. È arrivato il momento di vincere qualcosa!”


Il centrocampista del Napoli, Allan, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando interessanti dichiarazioni sull’avvio di stagione della squadra azzurra. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli:

Esultanza verso il pubblico dopo aver fermato Immobile? Era un momento dove eravamo in difficoltà, la Lazio attaccava tanto. Poi contro Immobile non è facile, è sempre una rottura di scatole giocarci contro. Ho esultato perché è stato un recupero importante. Con i tifosi ho un ottimo rapporto, mi fa piacere.

L’anno scorso abbiamo fatto 91 punti e in Italia non è facile, eppure non abbiamo vinto. Quest’anno proveremo a fare meglio, magari meno punti ma vincendo qualche trofeo. In queste 2 partite non abbiamo mai mollato, la nostra forza è il gruppo, ognuno aiuta il compagno. Bellissimo il gol di Mertens con il Milan, così come quelli di Zielinski, sono serviti per cambiare l’umore della gente che ci ha sostenuti. Allan gioca a prescindere dal modulo? Fa piacere, il nostro obiettivo è essere sempre in campo.

Domani sorteggi Champions? Il nostro è un gruppo forte che può reggere tutte le competizioni. Arriverà il turno di tutti, il nostro obiettivo deve essere vincere tutte le partite a prescindere dalle competizioni. Ancelotti? È facile lavorare con lui, ti lascia libero di fare quello che sai. Ti dà 2-3 suggerimenti su cosa fare ma poi ti lascia ampia libertà. Questo quarto anno a Napoli deve essere quello della vittoria, penso sia arrivato il momento di vincere qualcosa di importante.

Nazionale? È un obiettivo, chiaro. Cerco di dare il massimo con il mio club e poi spero di avere una chance, molti giocatori in Brasile la stanno avendo, spero arrivi anche il mio turno. Rivincita con il Real? Aspettiamo prima i sorteggi, poi vediamo.

Squadra cresciuta? Credo di sì, ma non possiamo regalare reti come abbiamo fatto con Lazio e Milan. Con la Sampdoria sarà difficilissimo, dobbiamo restare concentrati. Tonelli avversario? È un grandissimo compagno, mi spiace non abbia avuto continuità qui al Napoli. Dopo la partita di domenica gli augurerò il meglio. Il mister ci tiene tranquilli, è importante“.