shinystat spazio napoli calcio news Roberto Insigne: "Mio fratello non mi sorprende più, prima del Milan gli ho detto 'Tocca a te'"

Roberto Insigne: “Mio fratello non mi sorprende più, prima del Milan gli ho detto ‘Tocca a te'”


Roberto Insigne ha parlato a Kiss Kiss Napoli:

“Parma? Grazie per i complimenti, stiamo facendo bene, sto migliorando e spero di continuare così. Lorenzo in panchina con la Nazionale? È stata una bruttissima sensazione, sapevo che Lorenzo potesse dare un contributo alla squadra. Non è detto che avrebbe dovuto giocare per forza, ma è brutto. 

Napoli-Milan? Lui ormai non mi sorprende più. Mi sono abituato. Bellissimo e difficile il controllo successivo. Scudetto? Sicuramente deve continuare così. Se non vinciamo nemmeno quest’anno diventa dura. Ho sentito Lorenzo sabato prima del Milan, mi ha fatto i complimenti per il goal e l’assist e gli ho detto ‘mi raccomando, tocca a te’. Il Napoli ormai gioca un calcio spettacolare, ha Mertens, mio fratello, Callejon, Jorginho, gioca a memoria. 

Temo un po’ tutto, finché lo Scudetto non sarà del Napoli non dirò niente. Parlo con Calaiò di Napoli, mi ha portato in A con il Napoli. Deve fare di tutto per portarmi in A anche con il Parma. Ho chiesto a Lorenzo di vincere lo Scudetto”.