shinystat spazio napoli calcio news San Paolo, l'Ass. Borriello: "Operai già all'opera, saremo pronti per la gara col Real Madrid. Ecco su cosa lavoreremo"

San Paolo, l’Ass. Borriello: “Operai già all’opera, saremo pronti per la gara col Real Madrid. Ecco su cosa lavoreremo”


SAN PAOLO NAPOLI/ Sono cominciati i lavori di ristrutturazione allo stadio San Paolo. A darne conferma l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello, ai microfoni di Radio Marte. Ecco quanto raccolto da SpazioNapoli

“Gli operai sono già al lavoro per affrontare le prime cose, a partire dalle fognature. Poi si occuperanno dell’impianto antincendio, degli spogliatoi e della tribuna stampa. La nostra intenzione è quella di rispettare i programmi ed anticipare la tabella. Saremo pronti per accogliere il Real Madrid per la grande sfida di Champions League”.

Col Napoli c’è una collaborazione per quanto riguarda i materiali e la scelta dei colori. In futuro vogliamo coinvolgere ancora di più De Laurentiis, magari dopo le Universiadi del 2019 per rendere il San Paolo ancora più funzionale con un museo, ristorante o cinema che permetta di utilizzare la struttura 365 giorni all’anno. I maxi schermi credo si possano mettere in due angoli, così da non disturbare la visuale. Parleremo col presidente per sistemare questa questione, bisogna convincerlo”. 

SAN PAOLO NAPOLI, VIA AI LAVORI

L’assessore è poi intervenuto anche ai microfoni di Radio Kiss Kiss aggiungendo altri particolari. “Sono partiti i lavori, ce l’abbiamo fatta. Partiamo dalle opere di messa in sicurezza. Oggi si è lavorato di fronte alla Curva B per il sistema fognario, poi penseremo al sistema anti-incendio mentre a gennaio ci concentreremo sugli spogliatoi.

borrielloPer la sfida con il Real Madrid sistemeremo sicuramente entrambi gli spogliatoi, quello del Napoli è molto bello per arredamento, ma presenta difetti tecnologici importanti come l’assenza di vasche idromassaggio per il post-partita, le docce sono vecchie e non funzionano bene. Infine faremo la tribuna stampa, speriamo di farcela.

È una prima fase, poi ci sarà quella per gli altri 24mln di euro che durerà due anni. Ancora oggi ci sono polemiche in consiglio comunale sui lavori, ma avevamo una responsabilità sulla sicurezza. Maxi-schermi o rimozione pista d’atletica? Per ora la pista resterà, dopo le Univesiadi discuteremo. Rimandiamo perché avremo un’impiantistica moderna, quindi di poter programmare uno stadio polisportivo o farlo solo per il calcio“.

Preferenze privacy