shinystat spazio napoli calcio news L'opera d'arte fiamminga da esporre al Louvre di Parigi: per noi di SpazioNapoli il migliore in campo è...

L’opera d’arte fiamminga da esporre al Louvre di Parigi: per noi di SpazioNapoli il migliore in campo è…


Ancora Dries, immensamente Dries. Il 14 azzurro strega il San Paolo con l’ennesima prestazione super ed annichilisce il Torino di Mihajlovic che ne becca cinque dagli azzurri, oggi di bianco vestiti.

Il Napoli sfrutta il turno casalingo favorevole visto il pareggio del Milan e la sconfitta della Roma contro la Juventus, confermando di attraversare un momento molto positivo sotto l’aspetto fisico e mentale, portandosi così al terzo posto a quota 34 punti in classifica.

Torino messo ko dopo appena 22′: questi i minuti che ci impiegano gli azzurri per portarsi sul 3-0 grazie alla tripletta dello scatenato Mertens. Da quel momento il match è praticamente in ghiaccio, con gli uomini di Sarri che mettono in scena il classico canovaccio tattico fatto di possesso palla e giocate d’alta classe. Per gli azzurri si tratta del nono risultato utile consecutivo, della quarta vittoria di fila con 20 goal fatti e 8 subiti.

Cosa dire su Dries Mertens? Il calciatore belga, dopo la tripletta di Cagliari, mette a segno ben quattro reti e dimostra di aver metabolizzato perfettamente il nuovo ruolo da falso nueve. Mertens, in questo campionato, ha già segnato 10 reti, solo una su rigore. Insomma, numeri alla Cristiano Ronaldo per l’ex esterno del Psv.

Il primo goal è da puro opportunista: schema su calcio d’angolo tra Ghoulam e Callejon che crossa al centro per Dries che si fionda sul pallone da attaccante di razza e beffa l’incolpevole Hart. Il due a zero arriva dopo appena 5′ su rigore conquistato dall’indemoniato Callejon. Al 22′ Mertens sfrutta un’indecisione della difesa granata e buca per la terza volta la porta del portiere inglese. Il quarto goal, intervallato dalla rete di Chiriches, è una vera e propria opera d’arte. Il belga riceve palla all’interno dell’area, se la sposta sul destro e si inventa un pallonetto delizioso che termina la propria corsa nell’angolo basso sinistro. Risultato? Il San Paolo, meravigliato, si inchina ai piedi del fenomeno fiammingo.mertens

La prodezza di Dries vale da sola il prezzo del biglietto. Ancora una volta, per noi di SpazioNapoli, il migliore in campo non può che essere lui. Dries Mertens, con questo poker, si merita un 9 in pagella. Chapeau, monsieur Dries!

 

Preferenze privacy