RETROSCENA/ Il Napoli offriva 50 milioni più Gabbiadini per Icardi! Ecco cosa avrebbe fatto Mancini

In casa Inter si sta materializzando in queste ore un cambio totale della guida tecnica della squadra: fuori Roberto Mancini, dentro, presumibilmente, Frank De Boer. Troppe incomprensioni tra l’ex tecnico del Manchester City e la nuova società guidata dal gruppo Suning.

Il cambio in panchina dovrebbe, dunque, influenzare anche le dinamiche del mercato azzurro, vista l’ormai conclamata trattativa tra Napoli e Inter per Icardi. E proprio su questo aspetto – ovvero l’esonero di Mancini – si è soffermato l’esperto di mercato, Alfredo Pedullà, attraverso il proprio sito ufficiale.

Secondo Pedullà, Roberto Mancini si sentiva lontano dai metodi di Mauro Icardi, al punto da spingere per la sua cessione non appena si era materializzata l’offerta migliore del Napoli: 50 milioni più Gabbiadini. Se avesse potuto scegliere, Mancini avrebbe chiuso in un batter d’occhio la trattativa con il club partenopeo.

Non è stata dello stesso avviso – conclude l’esperto di mercato – la proprietà cinese, che non vuole per nulla al mondo privarsi del capitano proprio nei primi mesi dall’insediamento ufficiale alla guida della società di Milano.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI