shinystat spazio napoli calcio news COPA AMERICA - L'Argentina stende il Cile 2-1 con un super Di Maria. Bene anche Higuain

COPA AMERICA – L’Argentina stende il Cile 2-1 con un super Di Maria. Bene anche Higuain


Si è disputata questa notte la gara più attesa di questa prima parte della Copa America Centenario: Argentina-Cile, ovvero quella che è stata la finale della scorsa edizione della competizione per nazioni del continente sudamericano. Tra i giocatori più attesi ovviamente Gonzalo Higuain, anche se il vero mattatore della partita è stato Angel Di Maria che ha di fatto trascinato alla vittoria la Seleccion, orfana di Leo Messi tenuto a riposo dopo l’infortunio subito la settimana scorsa in amichevole con l’Honduras.

Primo tempo giocato a ritmi altissimi da entrambe le squadre. A fare la partita è però l’Argentina che domina il centrocampo e fa girare la sfera ad una velocità impressionante, Cile invece sempre pungente in contropiede con il solito Alexis Sanchez. Nonostante la prima frazione di gioco sia vibrante, le azioni da gol si contano sulle dita di una mano. A rendersi pericoloso per l’Argentina è ovviamente il Pipita che prova a sfruttare al meglio i pochi palloni che transitano dalle sue parti: prima con un tiro dai 25 metri finito alto di poco, e poi con un tocco di classe purissima su cross dalla sinistra di Rojo salvato in calcio d’angolo da un difensore cileno. L’azione migliore di tutto il primo tempo ce l’ha però la Roja con un tiro di Sanchez, innescato da uno sciagurato retropassaggio di un centrocampista argentino, con Romero che però si supera e con una parata a mano aperta salva i suoi.

Nella ripresa l’Albiceleste accelera e passa in vantaggio con Di Maria che, innescato da un bel passaggio filtrante di Banega, fa secco Claudio Bravo con un preciso tiro di sinistro sul primo palo. Passano pochi minuti e la scena si ripete, ma stavolta è l’esterno del PSG a servire il neo interista: Banega calcia sempre di sinistro, il suo tiro viene deviato da Isla e la palla si insacca ancora in rete. Al festival del gol argentino manca solo Higuain che però fa tanto lavoro sporco per la squadra, fa salire i compagni e apre bene il gioco. Il Pipita avrebbe anche l’occasione per mettere la propria firma sul successo della sua nazionale quando viene servito in posizione assai angolata sulla destra, il tiro del centravanti napoletano viene però salvato di piede dal portiere cileno che compie un autentico miracolo. Questa è l’ultima azione con protagonista Higuain che lascia il campo al 73′ per far spazio ad Aguero.

di-maria-and-higuain-cropped_pokh1o3gn7p51082e5figfzmfIn pieno recupero il Cile accorcia le distanze con Fuenzalida abile a sfruttare di testa un cross di Orellana. Il match si conclude dunque 2-1 con  l’Argentina che però manda un chiaro messaggio alle concorrenti, battendo in scioltezza i campioni in carica e lasciando anche il miglior giocatore del mondo a riposare in panchina. Il prossimo impegno per la Seleccion è previsto per sabato 11 giugno (ore 3.30 italiane, ndr) contro Panama.