De Biasi: “L’Italia non è favorita per i prossimi Europei. Hysaj? È tra i più bravi in assoluto”

Il tecnico dell’Albania Gianni De Biasi ha rilasciato una lunga intervista ai colleghi de La Gazzetta dello Sport, affrontando molteplici temi. Queste le sue parole, raccolte dalla nostra redazione.

“L’Albania è una squadra unita, che vive di entusiasmo: spesso sono gli stessi tifosi che ci spingono al pressing, ad attaccare sempre. Invece a volte è importante fermarsi e ragionare. La nostra forza deriva dallo scouting. Paolo Tramezzani (vice di De Biasi, ndr) ha fatto circa 50 voli, per cercare di capire com’erano i ragazzi. Cerchiamo giocatori praticamente in tutta Europa, anche in Italia“.

27 May 2007: Giovanni DE BIASI coach of Torino during the 38th Serie A round league match played between Inter and Torino at Giuseppe Meazza (San Siro) Stadium , Milan. © Dino Panato / GRAZIANERI

“Hysaj? A mio avviso uno dei più bravi in assoluto. Lo feci esordire tre anni fa ad Oslo contro la Norvegia, mentre eravamo in vantaggio. Al termine della sfida il Presidente Federale mi disse che ero un pazzo a farlo giocare, visto che aveva solo 19 anni. Io gli risposi che ero contento del suo operato e che speravo addirittura di avere 5 giocatori come lui”.

“Per il prossimo Europeo vedo favorita la Francia, visto che gioca in casa, ma c’è sempre la pressione. Poi direi Belgio ed infine la Germania. Sull’Italia posso dire che è una squadra indecifrabile tatticamente, visto che può giocare a 3 oppure a 4: devo dire però che Conte è un gran motivatore e caverà il 120% da tutti”.

Home » News Calcio Napoli » De Biasi: "L'Italia non è favorita per i prossimi Europei. Hysaj? È tra i più bravi in assoluto"