Home » News Calcio Napoli » Napoli-Fiorentina, fuoriclasse d'attacco a confronto: tanta qualità ed un particolare dato che emerge in casa azzurra

Napoli-Fiorentina, fuoriclasse d’attacco a confronto: tanta qualità ed un particolare dato che emerge in casa azzurra

L’ottava giornata di Serie A vede la sfida tra Napoli e Fiorentina in programma il prossimo 18 ottobre. Le due squadre più in forma del campionato si sfidano per i vertici della classifica, con i viola saldamente in testa con 18 punti raccolti in 7 gare e il Napoli reduce dalla travolgente vittoria a San Siro contro il Milan per 4-0. Come riporta oggi La Nazione, la partita tra le due compagini sarà anche l’occasione per vedere a confronto i due reparti offensivi, che vede emergere un dato davvero impressionante.

L’ATTACCO DELLA FIORENTINA – In queste prime sette gare di campionato, per la Fiorentina l’uomo in più è stato sicuramente Kalinic. Arrivato a giugno in punta di piedi (pagato appena 5,5 milioni di euro), non aveva di certo esaltato i tifosi viola. E invece l’ex Dnipro si sta dimostrando un vero colpo di mercato. Sei presenze e quattro goal in Serie A e anche una rete in Europa League per un prezzo che sale esponenzialmente. Chi potrebbe invece diventare decisivo è Pepito Rossi, tartassato negli ultimi anni dagli infortuni. Ma ora con Paulo Sousa sembra poter trovare la continuità giusta, e addirittura il suo valore di mercato sembra non essersi ‘perso’ in queste lunghe pause da infortuni. Infatti la valutazione di Rossi si aggira ancora intorno ai 12 milioni di euro. Altro elemento dal futuro roseo è sicuramente Babacar: classe ’93 e tanto tanto talento. L’anno scorso nell’ultima parte di campionato ha trascinato i viola a suon di reti, e il suo valore di mercato è cresciuto in maniera decisa. Così come è cresciuto anche il valore di Bernardeschi, che però ha ancora molto da dimostrare.

LEGGI ANCHE:   Napoli, pronti due nuovi acquisti: saranno tesserati ad inizio settimana!

L’ATTACCO DEL NAPOLI – È il top player del Napoli e della Serie A. È l’attaccante più corteggiato del momento dai grandi club. È il calciatore che sposta gli equilibri come pochi altri in Italia e in Europa. Gonzalo Higuain, da solo, vale quasi quanto tutto l’attacco viola. Sono 59 le reti messe a segno con la maglia del Napoli finora, e non sembra di certo intenzionato a fermarsi. De Laurentiis è stato più volte chiaro, sostenendo l’incedibilità del ‘Pipita’ se non dietro a offerte da capogiro. Se resta improbabile la valutazione fatta da ADL di 90 e più milioni, è altrettanto improbabile vedere il calciatore lasciare il Napoli per meno di 50 milioni di euro. Ma l’attacco del Napoli non è solo Higuain. Oltre al numero 9 argentino, il Napoli dispone di un reparto d’attacco da brividi. Mertens, Insigne, Callejon, Gabbiadini, a detta di tutti, l’attacco più forte del campionato italiano. Lo spagnolo Callejon, sempre in procinto di lasciare Napoli, sotto la guida di Sarri ha ritrovato il giusto umore, anche se la vena realizzativa non è più la stessa. Ma gli azzurri non lo lasciano andare via per meno di 20 milioni. Mertens, che vive periodi oscillanti tra la forma smagliante e bruttissime prestazioni, resta uno dei calciatori più decisivi negli ultimi due anni del Napoli. Gabbiadini, arrivato a gennaio scorso, è sicuramente il calciatore che sta avendo più problemi. E il suo agente di certo non lo nasconde. Ma il valore del ragazzo non è in discussione ed il prezzo non è di certo sceso al di sotto dei 15 milioni di euro. E poi c’è il calciatore più in forma. Lorenzo Insigne. Giocate da grande campione, forma strepitosa e ora anche una certa facilità nel goal. Il suo valore? Per ora incalcolabile.

LEGGI ANCHE:   Meret o Sirigu contro il Verona? Spalletti ha una preferenza

Insomma, sembra esserci un abisso tra il totale del valore del reparto avanzato della Fiorentina e quello del Napoli. Il campo al momento premia entrambi ma, il verdetto finale, spetterà solo alla gara del “San Paolo”.