shinystat spazio napoli calcio news Reina a Kiss Kiss: "Tornato per l'affetto dei tifosi. L'obiettivo sarà onorare la maglia in ogni partita. Higuain è carico"

Reina a Kiss Kiss: “Tornato per l’affetto dei tifosi. L’obiettivo sarà onorare la maglia in ogni partita. Higuain è carico”


Il portiere del Napoli, Pepe Reina, ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, emittente ufficiale degli azzurri. Ecco le sue parole:

Ritorno a Napoli? Ringrazio tutti i tifosi per l’affetto che mi regalano ogni giorno. Mi sento felice di essere tornato, era quello che io volevo e quello che è stato.

Ritiro? Domenica c’è la vera prova, dove dobbiamo mostrare i nostro potenziale. Abbiamo tanta fiducia nel lavoro tattico che abbiamo fatto col mister in ritiro. Però, ovviamente, il mister è nuovo, ci sono giocatori nuovi e servirà ancora del tempo per lavorare.

Il Napoli ha voglia di far bene quest’anno. Il ci vuole tempo non è una scusa, vogliamo vincere tutto. Sarà più difficile per noi rispetto ad altre squadre, come Roma e Juventus, ma la nostra voglia di fare bene con questa maglia è più forte che mai.

La squadra è competitiva. Noi quello che possiamo promettere è tanto lavoro, grinta e passione per onorare la maglia. Al di là del risultato, questo si vedrà in ogni calciatore di questa società. Ve lo posso promettere!

Perché il 25? La scelsi al Villarreal e andò bene, poi mia figlia nacque il giorno 25 quindi è stata una scelta definitiva.

Carriera come dirigente? Al momento non ci penso, la mia voglia è quella di giocare. Dopo la voglia è quella di tornare a vivere in Spagna con i miei. Poi la vita può riservare tante sorprese e al Napoli non potrei mai dire no.

Ogni competizione per noi è importante. Dobbiamo cercare di vincere tutto quello che si può: Coppa Italia, Europa League e poi il tricolore. Il mister farà di tutto per essere competitivi in tutti e tre i tornei.

Se ho chiamato Cannavaro in vista di domenica? Gli ho detto, scherzando, che fino a lunedì non voglio parlare con lui. Per me è un fratello, è un uomo straordinario e sarò sempre legato a lui. Sarà strano affrontarlo ma bello alla fine della partita scambiarci le maglie.

Cosa mi ha spinto a tornare? L’affetto mostrato dai tifosi mostrato tutto l’anno via Twitter, amici ecc. È una cosa che davvero mi ha colpito tantissimo. L’interesse del presidente in prima persona e poi il Napoli è una squadra ambiziosa.

Il Pipita è carico? Sempre. Ha voglia di segnare e fare bene per il Napoli.”