shinystat spazio napoli calcio news NUMERI - Le prestazioni di David Lopez non fanno rimpiangere Valon Behrami. Lo spagnolo domina in molte statistiche

NUMERI – Le prestazioni di David Lopez non fanno rimpiangere Valon Behrami. Lo spagnolo domina in molte statistiche


Sono bastate otto partite di David Lopez, il neo centrocampista arrivato dall’Espanyol per circa 5 milioni di euro, per dimenticare Valon Behrami, tanto amato dai tifosi partenopei. L’incontrista, arrivato tra lo scetticismo generale, è riuscito ad imporsi e a diventare un titolare inamovibile nello scacchiere di Rafa Benitez. Nessuno dei tifosi è riuscito ancora a dimenticare Valon Behrami, il “guerriero azzurro” per eccellenza, ma analizzando i numeri di David Lopez rispetto a quello dello svizzero, c’è davvero da ricredersi.

CAPACITA’ TECNICHE –  Lo scorso anno, con Benitez, Behrami ha avuto una buona percentuale di passaggi completati a partita pari all’89,4%, mentre in queste prime otto presenze David Lopez ha avuto una percenutale pari a 87,8%. La differenza tra i due non è tantissima con Behrami in vantaggio rispetto alle prestazioni dello spagnolo, ma questo perchè accade ? Eppure Behrami non ha mai messo a segno un assist da quando è a Napoli…

Questo è dovuto al fatto che Behrami effettua sempre passaggi sicuri e mai in grado di impegnare le difese avversarie. La sua media di passaggi utili al gioco a partita erano 39,8, un numero esiguo per un centrocampista, basti pensare che David Lopez è attualmente il secondo miglior giocatore  con 57,1 per numero di passaggi utili al gioco a partita. Inoltre lo spagnolo, a differenza dello svizzero, ha dimostrato ottime qualità nel lancio lungo e la sua percentuale di passaggi sbagliati è notevolmente minore nonostante rischi passaggi più difficili.

FASE DIFENSIVA –  Dal punto di vista difensivo le gesta di Behrami sono tra le più apprezzate in tutta Europa ma solo durante l’era Mazzari dato che che, con Benitez, lo svizzero non è mai riuscito a metter in mostra questa sua grande qualità. Fino ad ora David Lopez ha una percentuale di tackle riusciti di 82,8% ( 3,9 a partita) mentre Behrami la scorsa stagione ebbe una percentuale di 70,6% (4,2 a partita). Lo svizzero dunque effettuava molti più tackle a partita senza però portare a compimento la sua azione. In questo c’è anche una novità tattica, portata avanti da Benitez quest’anno. Behrami preferiva restare sempre in difesa comportandosi come un centrale difensivo, esponendosi agli attacchi avversari mentre Lopez fa il centrocampista tuttofare, il giocatore che imposta e che da una gran mano in difesa. Il dato dello svizzero sulle intercettazione, circa 2,4 a partita mentre David Lopez è fermo ad un misero 1,1 a partita, giustificano ancor di più l’evoluzione tattica di Benitez.

FASE OFFENSIVA – L’apporto di Valon Behrami è sempre stato praticamente nullo con zero gol o assist in due anni di Napoli. Nella scorsa stagione fece registrare solo 10 tiri di cui 6 da fuori area in 30 partite. Lopez invece ha già calciato 6 volte, di cui 3 da fuori area e totalizzando un assist che al Meazza illuse il Napoli prima del pareggio firmato Hernanes. Inoltre i potenziali assist a partita di 0,5 per lo spagnolo mentre per lo svizzero solo 0,3. David Lopez di rado perde palla quando si affaccia nella metà campo avversaria cosa che a Behrami non riusciva.

Numeri importanti, che parlano e giustificano quasi la scelta del tecnico azzurro di puntare sull’ex Espanyol. Mentre per i nostalgici di Behrami non resta che vedere e rivedere questi dati e sperare in un David Lopez sempre più in forma.