shinystat spazio napoli calcio news L'ex di Inter-Napoli finito nel dimenticatoio. Come mai il "Toro" non fa parte del progetto di Mazzarri?

L’ex di Inter-Napoli finito nel dimenticatoio. Come mai il “Toro” non fa parte del progetto di Mazzarri?


A volte ritornano. O forse no. Nella sfida tra Inter e Napoli c’è un ex finito nel dimenticatoio. Nessuno ne ha parlato, nessuno ha fatto un paragone tra i suoi anni a Napoli e l’unico trascorso all’Inter, nessuno ha nemmeno provato a fargli un’intervista in vista di questo match. È Hugo Armando Campagnaro.

CON IL NAPOLI – Il “Toro” arriva a Napoli nell’estate del 2009, prelevato dalla Sampdoria. Quando Donadoni viene esonerato, al timone della squadra sale Walter Mazzarri, che ha già allenato Campagnaro a Genova. In quattro anni il difensore argentino diventa un punto cardine nel 3-5-2 del tecnico livornese. Centoquarantatré le presenze, quattro le reti.

CON L’INTER – Estate 2013. Campagnaro non ha rinnovato il suo contratto con il Napoli, accasandosi all’Inter. In contemporanea, a Malpensa atterra anche Mazzarri. I due, dopo essersi ritrovati a Napoli, s’incontrano anche a Milano. Anche qui, alla Pinetina, Mazzarri fa di Campagnaro uno dei titolari inamovibili della sua formazione. L’Inter conclude la stagione al quinto posto, e Campagnaro colleziona ventuno presenze, tra alti e bassi, perlopiù bassi.

FINE DI UN RAPPORTO – All’alba della nuova stagione, Mazzarri lascia capire il suo intento: Campagnaro non farà parte del suo progetto. Qualcosa si è rotto nel rapporto tra il tecnico livornese e il “Toro”. A metà ottobre, Campagnaro in questa Serie A ancora non ha messo piede in campo. Per sei anni è stato un pupillo di Mazzarri. E’ stato, per l’appunto.

PASSATO E FUTURO – Per Hugo questa sfida ha un sapore speciale, non solo per gli anni trascorsi all’ombra del Vesuvio. Nell’ottobre del 2011, fu proprio Campagnaro ad aprire le danze in un Inter-Napoli terminato 3-0 per i partenopei. Eppure nessuno gli dedica attenzione, nessuno ha domandato il suo parere, nessuno gli ha chiesto un’intervista in merito. Al momento la posizione di Campagnaro è chiara: andrà via da Milano il prima possibile. Le strade tra lui e Mazzarri sono destinate a dividersi. A meno che non si incontrino in futuro. Ancora una volta. Sarebbe la quarta, precisamente.

Vittorio Perrone