shinystat spazio napoli calcio news Bigon su Mediaset Premium: "Gruppo compatto per superare il turno"

Bigon su Mediaset Premium: “Gruppo compatto per superare il turno”


Il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon è intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium, ecco quanto evidenziato da Spazio Napoli:  “Oggi c’è in campo una formazione interessante ed abile. Vediamo come va la partita e non sarà facile perchè qui c’è una grande attesa. C’è un’atmosfera particolare qui perchè per loro è la partita dell’anno. Hamsik?? Sinceramente mi lascia perplesso dover affrontare temi solito ed usuali. Oggi diventa il calciatore nella storia del Napoli con più presenze in Europa. E’ un grande protagonista ed una nostra bandiera, le sue prestazioni sono state ottime, mi chiederò quando finirà questo continuo domandare. Michu in tribuna? Normale che in una trasferta europea portiamo qualche giocatore in più. Nel reparto avanzato abbiamo due giocatori per ogni ruolo non è la stessa cosa per la difesa ed il centrocampo quindi è giusto che sia un’attaccante a rimanere fuori. Se non era lui era un altro. Partita della svolta? Credo che potrebbe essere una partita dove continuiamo a dimostrare la compattezza come a Sassuolo. Mi sembra che le prestazioni in ogni caso del Napoli sono state buone anche con Chievo ed Udinese quindi solo i risultati non ci hanno dato ragione. L’obiettivo è passare il turno al momento. Critiche a me e Benitez? Il calcio italiano è fantastico perchè si passa in un paio di settimane si passa dall’essere grandi allenatori e grandi giocatori a brocchi. L’importante è che all’interno ci sia un gruppo sano e lavoratore. Quando c’è questo c’è la certezza che si farà qualcosa di buono. E’ normale ci sia voglia di continuare a fare sempre meglio ma il gruppo è compatto e questo è importante. I numeri del possesso palla e dei tiri fatti e subiti sono in linea con Juventus e Roma. Troppi errori personali? Si farà lavoro continuo e gli errori diminuiranno, la squadra migliorerà. C’è necessità di un pensiero positivo per far fruttare il lavoro della settimana. Il nostro lavoro è guardare avanti, non c’è più necessità di guardare nel preliminare di Champions, abbiamo obiettivi importanti da raggiungere. I nostri obiettivi? La partita che hai davanti, ora lo Slovan domani il Torino. Andando avanti con la stagione capiremo dove possiamo arrivare”