shinystat spazio napoli calcio news I pro ed i contro di una sosta che arriva prima di un lunghissimo tour de force

I pro ed i contro di una sosta che arriva prima di un lunghissimo tour de force


Sono anni che orai l’inizio del campionato si prende beffa dei tifosi, facendogli pregustare ciò che sarà della nuova stagione, osservando poi sempre una sosta ad inizio settembre per gli impegni delle Nazionali. Se l’esordio dello scorso week end è stato un ottimo antipasto, bisognerà attendere altri 10 giorni per rivedere Milan, Roma, Juve, Napoli ed affini nuovamente in campo, pronte a darsi battaglia per la testa della classifica.

Chiamarla “sosta” però non esprime al meglio in concetto di ciò che davvero avviene: ben undici azzurri saranno in giro per il Mondo con i propri Paesi tra amichevoli e qualificazioni ai prossimi europei, stremandosi e stancandosi tra minuti in campo, viaggi e trasferte. Un surplus di lavoro non indifferente, che di sosta ha davvero ben poco. Questo periodo però aiuterà in particolar modo i giocatori del Napoli in partenza a recuperare il ritmo gara nelle gambe e la migliore forma fisica e chi resterà a “casa” a focalizzarsi per i prossimi impegni, convogliando le giuste energie per un tour de force da settembre a dicembre davvero estenuante.

A metà mese infatti inizierà anche l’Europa League che andrà ad incastrarsi perfettamente negli unici buchi lasciati liberi anche dai numerosi turni infrasettimanali che opererà la serie A per recuperare proprio questa domenica di vuoto. Fino a novembre infatti, per una domenica al mese la massima serie lascerà spazio alle qualificazioni per gli Europei, recuperando il match infrasettimanalmente. Ciò vuol dire che gli azzurri giocheranno in media sempre due gare a settimana, con Benitez chiamato ad un folto e garantivo turn over.

Un vero peccato non giocare questo week end considerando che il Napoli con la vittoria all’ultimo respiro di Genova aveva recuperato fiducia nei propri mezzi, carica e compattezza, elementi che dovrà però rimettere in campo già la settimana prossima per il match interno contro il Chievo Verona, altra gara da non sottovalutare. Insomma, come sempre la sosta ha qualche pro ma tanti contro. Per i calciofili già in crisi di astinenza però, niente paura: tra qualche settimana ne avrete già fin sopra i capelli.

RIPRODUZIONE RISERVATA