shinystat spazio napoli calcio news The Independent, Benitez: "L'Italia ha dimostrato maggiore solidità tattica ed organizzazione dell'Inghilterra"

The Independent, Benitez: “L’Italia ha dimostrato maggiore solidità tattica ed organizzazione dell’Inghilterra”


Il tecnico del Napoli Rafa Benitez, ha scritto sulle colonne del noto quotidiano inglese The Independent, la sua analisi del match Mondiale tra Italia ed Inghilterra. Ecco quanto tradotto ed evidenziato da SpazioNapoli: “Perché l‘Inghilterra ha perso contro l’Italia? Perché è semplicemente giusto dire che l’Italia ha avuto il totale controllo del gioco. Hanno vinto per gli accorgimenti tattici adottati, per aver palesato maggiore solidità dell’Inghilterra. Hanno un’idea tattica ben precisa, sanno ciò che devono fare e come ottenere il massimo dai propri uomini per interpretarlo”.

“Magari l’Inghilterra pensava che l’Italia giocasse con quattro difensori, che in realtà a volte sono persino diventati cinque con De Rossi tra le linee insieme a Paletta e Barzagli, non dando così punti di riferimento agli avversari. La stessa cosa successe quanto l’Inghilterra affrontò già l’Italia agli Europei due anni fa, con le stesse conseguenze. L’Italia è stata brava a sfruttare la versatilità di due difensori puri quali Darmian e Chiellini anche in fase di spinta e tra le linee. Darmian, il più offensivo tra i due, ha creato all’Inghilterra tantissimi problemi”.

“Poi c’è Balotelli, al posto giusto al momento giusto. Quando capita la palla giusta sui piedi di questi fuoriclasse, c’è sempre il rischio di subire gol. Forse c’è anche buona parte di colpa della difesa e di un Rooney che dovrebbe aiutare più spesso anche il reparto più arretrato ma all’attaccante italiano va fatto un applauso”.

Una chiusa poi su Candreva, giocatore che piace tanto al Napoli. “Non solo Darmian ha creato seri pericoli all’Inghilterra ma anche Candreva, agendo insieme a Marchisio tra le linee. Anche Verratti, apparentemente in ombra, è stato provvidenziale pressando Gerrard in maniera rapida ed intelligente. Insomma, l’Italia ha un progetto ben preciso”.