shinystat spazio napoli calcio news Benitez in conferenza stampa: "Abbiamo sofferto, ma quanta qualità"

Benitez in conferenza stampa: “Abbiamo sofferto, ma quanta qualità”


Benitez, a chi dedica questa Coppa, può essere un viatico per il futuro? Alla mia famiglia, alla società che ha lavorato ogni giorno ed ai tifosi che ci seguono ogni giorno. Dobbiamo lavorare, mancano ancora tre partite e conquistare il terzo posto”

Benitez, ha temuto di perderla con l’espulsione di Inler come quella di Ghoulam? “Loro palleggiano bene, hanno 2-3 giocatori che girano bene il pallone, era difficile difendere alla fine ma c’era la sensazione di potercela fare. Behrami ci ha aiutato nel finale ed ha dato più equilibrio”

Benitez, è o non è la Coppa più sofferta? Cosa significa per lei? “Sì, abbiamo sofferto ma c’è stata anche qualità. Qualcuno più sofferta, sotto di tre gol in Champions, però l’ho vinta… (ride, ndr). Meriti alla Fiorentina che ha fatto una grande gara. Che la rosa ha voglia di vincere. Per vincere di più devi iniziare a vincere, per avere un approccio migliore alle grandi partite”

Benitez, queste idee dove ci porteranno? “Io ho parlato con Bigon e ADL di costruire per il futuro, così siamo andati avanti tutto l’anno. Cerchiamo giocatori che capiscano il calcio, che abbiano qualità, per vincere qualcosa e far crescere società e squadra con una idea di calcio propositiva”

Sul progetto“Tutto positivo sin dal primo giorno ed i tifosi sono sempre vicini alla squadra. Dobbiamo essere contenti di una stagione così”

Sulla gara ed il bilancio“Abbiamo giocato bene per trenta minuti, sembrava facile, ma loro sono una buona squadra e ci hanno messo in difficoltà. Alla fine il bilancio è positivo, quando parlai con De Laurentiis la prima volta l’obiettivo era far crescere questa squadra ed oggi s’è vista la voglia di crescere”

Quanto le soddisfa la doppietta di Insigne, lei ha insistito molto su di lui. “Lui ha insistito, lavorando tantissimo. Se l’Italia pensa al mondiale questo tipo di giocatori fanno la differenza, sono contento per lui e non è stato facile lasciare altri compagni fuori”

Successo importante, conquistato in un contesto surreale. “La cosa più importante è lo spettacolo in campo, due squadre che volevano vincere e giocano un bel calcio. Complimenti alla Fiornetina, giocano bene e sono soddisfatto per noi, per la gente che ha lavorato tantissimo ed i nostri tifosi che ci seguono ogni giorno”