shinystat spazio napoli calcio news Fiorentina, Montella: "Non è una finale anticipata". Ecco i convocati per la gara col Napoli

Fiorentina, Montella: “Non è una finale anticipata”. Ecco i convocati per la gara col Napoli


Alla vigilia del match di campionato contro ilNapoli, il tecnico violaVincenzo Montella tiene la consueta conferenza stampa presso la sala stampa ‘Manuela Righini’, all’interno dello stadio Artemio Franchi.

Come può ripartire la squadra dopo giovedì?
“Anche a mente fredda ringrazio i tifosi per l’affetto in un momento così doloroso a livello sportivo. Abbiamo una grossa responsabilità verso noi stessi e verso questa città. Si riparte dai soliti presupposti, vogliamo proseguire il nostro cammino. Siamo rimasti delusi, ma non abbiamo niente da rimproverarci. Ci abbiamo provato, ma non ci siamo riusciti. Abbiamo ancora qualcosa da giocarci”.
Terzo posto o quarto posto?
“Abbiamo una grande occasione domani. Dobbiamo superare queste tre partite ravvicinate, poi sarà più facile recuperare con una partita a settimana. In questo momento tutti dobbiamo dare qualcosina in più dal punto di vista del temperamento. Anche per il Napoli sarà una partita importante, ci possono allontanare ulteriormente in classifica. Servirà lucidità”.
Più forti dopo l’altra sera?
“Con le esperienze si cresce, ma saremmo stati più forti anche se avessimo vinto…”.
Chi più deluso tra noi ed il Napoli?
“Noi abbiamo giocato contro una corazzata, loro contro una buonissima squadra. C’è molta differenza tra una squadra costruita per la Champions League ed una per l’Europa League. Non so chi è più deluso, io non voglio essere deluso domani…”.
Un tutor come Seedorf?
“Beato lui che ne ha solo uno. Io qui ne ho almeno due… (ride, ndr)”
Come sta Rossi?
“Sta correndo un po’, lo fa meglio del suo fisioterapista ed è già qualcosa… Non gli metteremo fretta, farà il suo cammino senza pressioni”.
Cambierei qualcosa se potessi rigiocare con la Juve?
“No, non si può più rigiocare. Non avrebbe senso, ogni scelta è stata ponderata”.
I Della Valle vogliono crescere?
“Si vuole crescere, l’intenzione è quella. Non basta solo la programmazione, servono anche le risorse economiche per poter comprare i giocatori che fanno la differenza. C’è grande progettualità, vedremo come sarà lo sviluppo”.
Cuadrado?
“E’ un giocatore nostro, siamo felici che sia qui. Spero venga riscattato”.
Domani prova generale per la finale?
“Il Napoli, come noi, gioca sempre con un’idea di gioco. Sono due squadre che si conoscono. Io mi accontenterei dei tre punti, potrei scoprire anche qualche carta in più per ottenerli. Non è una finale anticipata”.
Dieci punti di distacco sono il vero valore delle due squadre?
“Non è un gioco che mi piace fare. La classifica rispecchia quasi sempre il valore delle squadre”.
Mati Fernandez?
“Abbiamo fatto una forzatura nel convocarlo. Non si sente al meglio, viene con noi e poi vediamo. Non partirà titolare”.
Come sta la squadra?
“Ci sono calciatori esperti in questa squadra, hanno vissuto esperienze. Sanno meglio di me come si riparte dopo queste partite”.
Rischio di snobbare il campionato?
“La finale la giocherà chi merita di farlo, chi farà prestazioni buone in campionato. Questo lo sanno tutti i giocatori”.
Quali sono i pericoli domani?
“Nei quattro offensivi il Napoli è a livello mondiale, corre dei pericoli in difesa che vuole correre. Devi essere bravo ad approfittare dei rischi che si prendono”.
Come mai perdiamo sempre di misura?
“Dobbiamo perdere meno partite. Per quello che esprimiamo in campo ne abbiamo perse troppe”
Giocatori stanchi a marzo?
“La squadra non la vedo stanca sinceramente. Alcuni si affaticano quando vengono da quattro partite in due settimane, ma è normale. Giovedì abbiamo corso più della Juventus, ma dipende soprattutto da come corri”.

Vincenzo Montella ha convocato per la trasferta di Napoli 23 calciatori. Ecco la lista in ordine alfabetico:

Ambrosini, Aquilani, Borja, Bakic, Compper, Cuadrado, Diakite, Fernandez, Gomez, Ilicic, Joaquin, Lupatelli, Matri, Neto, Pasqual, Rodriguez, Roncaglia, Rosati, Ryder, Savic, Tomovic, Vargas, Wolski.

Fonte: violachannel.it